Home » Corsa, PATTINAGGIO

Rossini d’argento, la prima volta assoluta

22 agosto 2018 Stampa articolo

pattinaggioOSTENDA (Belgio) – Al terzo tentativo ha fatto centro: Benedetta Rossini ha conquistato la medaglia d’argento assoluta al Campionato Europeo di pattinaggio corsa su strada a Ostenda, in Belgio. La 24enne portacolori dello Skating Club Rovigo ha colto il prestigioso e strameritato risultato nei 200 metri a cronometro conclusi con il tempo di 18”327 alle spalle della fuoriclasse belga Sandrine Tas (18”033) e davanti l’altra belga Stien Vanhoutt (18”411)
L’argento è giunto nella prima giornata delle gare su strada dopo che su pista la studentessa di Medicina all’Università di Bologna era stata bersagliata dalla sfortuna: quarta d’un soffio nella 300 metri a cronometro e caduta a una decina di metri dall’arrivo nella semifinale dei 500 sprint quando aveva ormai in tasca la qualificazione alla finalissima con il titolo in palio.
Incoraggiata dal commissario tecnico Massimiliano Presti su strada Benedetta Rossini si è presentata ancora più grintosa e determinata e sin dalla qualificazione ha fatto vedere le proprie intenzioni segnando il secondo tempo alle spalle della Tas. pattinaggioNella finalissima ha affrontato l’insidioso circuito della cittadina fiamminga concentrata e agguerrita fermando il cronometro con il secondo tempo scatenando l’entusiasmo.
Prima medaglia europea nella strepitosa carriera di Benedetta Rossini, atleta ravennate ma in forza al club guidato dal presidente Federico Saccardin, nonchè prima medaglia europea negli assoluti anche per lo Skating Club Rovigo il cui ricco palmares in ternazionale, era sempre stato conquistato a livello giovanile o master. «Finalmente dopo un campionato su pista piuttosto sfortunato è arrivata la tanto attesa medaglia – commenta Benedetta Rossini -, le sensazioni erano buone e anche la voglia di fare bene, purtroppo l’oro era distante 3 decimi, Sandrine Tas si è aggiudicata tutte le gare di velocità fino ad ora, per questo mi ritengo soddisfatta per questo argento, anche se per quei 18 secondi mentre correva lei ho sperato per un attimo in un suo errore». L’argento impreziosisce una stagione eccezionale culminata con il titolo italiano su strada nei 100 metri vinto a Cassano d’Adda come il compagno di squadra Mattia Diamanti. «Un anno di lavoro, fatica e sacrifici è pattinaggiostato ripagato da un momento magico come questo. Dopo la caduta su pista non ho perso le speranze, tutti qui in nazionale e a casa mi hanno sostenuto e non ho smesso di crederci, inoltre domani c’è un altra gara, il campionato ancora non è finito. Ringrazio la mia famiglia che è venuta fino in Belgio per sostenermi, la Nazionale dove si è creato un clima davvero felice e tranquillo, lo Skating Club Rovigo che mi sostiene sempre e tutte le persone che mi hanno aiutato ad arrivare fino a qui».
Benedetta Rossini è allenata a Ravenna dal papà Stefano e la responsabile tecnico dello Skating Club Rovigo, Roberta Ponzetti sottolinea: «É il meritato premio all’impegno, alla costanza e alla determinazione. Un esempio per tutti i nostri giovanissimi. pattinaggioBenedetta era fortissima in età giovanile e l’amore per il pattinaggio l’ha portata fino a qui, in età matura dove contano i veri risultati. É un esempio per tutta la nostra squadra, una persona eccezionale e un’atleta fortissima».
Nel frattempo è sempre effervescente l’attività al Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG di via Muratori (Commenda a fianco del palasport). Martedì è giovedì l’impianto è aperto al pubblico dalle 21 alle 23 con possibilità di noleggio pattini, mentre lunedì 3 settembre ci sarà il Welcome Day, un pomeriggio dedicato a tutti i giovani dai 4 anni ai 16 anni che vogliono provare l’attività con corsi che inizieranno giovedì 5 sia per la corsa che il freestyle.

C.S.



Articoli correlati