Home » RUGBY

Rugby Rovigo supera le Fiamme

25 agosto 2018 Stampa articolo

rugbyAmichevole pre-Campionato

FEMI-CZ ROVIGO v FIAMME ORO RUGBY 33-31 (14-7)

Marcatori: p.t. 5’ m. Cadorini tr. Mantelli (7-0), 26’ m. Vian tr. Mantelli (14-0), 36’ m. Zago tr. Ambrosini (14-7); s.t. 44’ m. Vecchini tr. Mantelli (21-7), 47’ m. tecnica (21-14), 52’ m. Moriconi non tr. (21-19), 62’ m. Cadorini non tr. (26-19), 66’ m. Vian tr. Borin (33-19), 70’ m. Gasparini tr. Buscema (33-26), 82’ m. Seno non tr. (33-31)

FEMI-CZ Rovigo: Barion; Angelini, Modena, Van Niekerk, Odiete; Mantelli, Piva; Ferro (cap.), Lubian, Vian; Nibert, Cicchinelli; D’Amico, Cadorini, Brugnara. Sono entrati: Pavesi, Rossi, Vecchini, Parolo, Venco, Mantovani, Chillon, Loro, Borin, Visentin, Lugato, Tellarini, Roncon, Bordin. all. Casellato

Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G., Quartaroli, Gabbianelli, Bacchetti; Ambrosini, Parisotto; De Marchi, Cristiano (cap.), Favaro; McCarthy, D’Onofrio U.; Iacob, Kudin, Zago. Sono entrati: Iovenitti, Moriconi, Vannozzi, Bergamin, Masato, Buscema, Fragnito, Nocera, Caffini, Asoli, Seno, Daniele, Valsecchi, Gasparini, Marinaro. all. Guidi

arb.: Sgardiolo (Rovigo)

Calciatori: Mantelli 3/4 (FEMI-CZ Rovigo), Borin 1/1 (FEMI-CZ Rovigo), Ambrosini 1/2 (Fiamme Oro Rugby), Buscema 1/2 (Fiamme Oro Rugby)

Note: serata calda, circa 30°, campo in buone condizioni. Nella ripresa campo pesante a causa di un acquazzone. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Umberto Nalio, stimato giornalista ed ex dirigente rossoblù scomparso improvvisamente ad inizio settimana. Spettatori circa 1000.

CRONACA E DICHIARAZIONI:

Buona anche la seconda! La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince 33-31 la sfida amichevole con le Fiamme Oro Rugby allo Stadio “Mario Battaglini”.rugby

L’inizio del match è intenso con i rossoblù che riescono a spostare il gioco nella metà campo avversaria. Al 5′ i Bersaglieri da rimessa laterale sui 5 metri avversari avanzano con drive fino a superare la linea di meta dove Cadorini schiaccia l’ovale. La meta viene trasformata da Mantelli per il 7-0. Ottima la difesa dei Bersaglieri nei minuti successivi, quando i cremisi avanzano fino a pochi metri dalla linea di meta senza però riuscire a concretizzare gli sforzi di sfondare il muro rossoblù. Rovigo torna ad avere le redini del gioco nelle proprie mani e confina le Fiamme all’interno dei loro 22, dove vince anche la prova in mischia chiusa. La seconda meta di giornata arriva al 26′ e porta la firma di Vian, bravo ad eludere la difesa cremisi sulla linea di meta; la trasformazione di Mantelli porta il punteggio sul 14-0. Nei minuti successivi le Fiamme Oro tentano una nuova incursione nella metà campo rossoblù ma ancora una volta la difesa di casa riesce ad impedire agli ospiti di concretizzare. I cremisi però non demordono e al 36′, dopo una serie di tentativi, riescono a schiacciare oltre la linea con Zago. Ambrosini centra i pali accorciando le distanze sul 14-7 con cui si chiude il primo tempo.

La ripresa inizia sotto un forte acquazzone che non impedisce però ai rossoblù di andare a segnare, dopo appena 4′ minuti dal fischio iniziale, con Vecchini. Nonostante il forte vento, Mantelli non fallisce la trasformazione e i Bersaglieri allungano sul 21-7. Le Fiamme tornano a farsi pericolose e al 47′ ottengono una meta tecnica dopo una mischia sui 5 metri rossoblù. I cremisi continuano a mettere pressione ottenendo un’altra marcatura al 52′, segnata da Moriconi ma non trasformata da Ambrosini, e portando il punteggio sul 21-19. I Bersaglieri riescono a riconquistare terreno, spostando il gioco nei 22 delle Fiamme, dove al 62′ Cadorini ruba l’ovale lanciato in rimessa laterale dai cremisi sui 5 metri e va a segnare la sua seconda meta di giornata. Mantelli stavolta non centra i pali per la trasformazione: 26-19. Cadorini è nuovamente protagonista al 66′ quando con un bel break apre la strada ad una splendida azione rossoblù che porta Vian a segnare nuovamente, e Borin dalla piazzola mette a segno la trasformazione del 33-19. Al 70′ le Fiamme riescono a tornare in attacco nei pressi dei 5 metri rossoblù dove Gasparini trova il varco per andare a segnare, Buscema trasforma per il 33-26. Negli istanti finali del match gli ospiti tentano nuove incursioni nei 22 dei Bersaglieri e riescono a tempo scaduto a schiacciare sulla bandierina con Seno. La trasformazione di Buscema non va a segno e la partita termina con la vittoria della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta per 33-31.

rugbyAl termine della sfida l’allenatore dei Bersaglieri Umberto Casellato si dice soddisfatto: “Al di là della vittoria, che mi rende felice, sono molto contento dello spirito con cui i ragazzi hanno lottato dall’inizio alla fine. Ho detto loro, soprattutto ai nuovi e ai più giovani, che vestire la maglia rossoblù vuol dire dare sempre il 110% e oggi lo hanno fatto. Ho visto degli ottimi spunti ed un buon gioco al largo, soprattutto nel primo tempo poiché nel secondo le condizioni meteo non hanno reso facile il gioco: dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci perché voglio questo atteggiamento combattivo per tutta la Stagione. Un ringraziamento ai tifosi, anche oggi numerosi e sempre pronti ad incitarci nei momenti del bisogno, spero di vederne sempre di più in futuro”.

Felice anche Filippo Cadorini, autore di una doppietta e un’ottima prova: “Sono molto contento per il risultato, nel nostro gruppo ci sono molti nuovi giocatori ma siamo già molto uniti e stiamo rodando gli ingranaggi. Oggi abbiamo fatto buone cose, dobbiamo migliorare qualche aspetto ma questa vittoria è un bel punto di partenza, le Fiamme Oro sono un avversario duro. Ringrazio i miei compagni e lo staff per il gran lavoro che stiamo facendo insieme”.

 

C.S.



Articoli correlati