Home » RUGBY

Incontro con il d.s. e il team manager della prima squadra del Rugby Frassinelle

20 settembre 2018 Stampa articolo

rugbyManca poco meno di un mese all’inizio del campionato di rugby di Serie C Regionale al quale parteciperà la prima squadra del Rugby Frassinelle.

I ragazzi di Marco Fenzi e Christian Visentin faranno il loro esordio stagionale sabato pomeriggio 22 Settembre, alle ore 17, presso l’impianto S. Malin di Frassinelle, per l’amichevole con i Bisonti Frosinone. La partita si inserisce nell’evento a scopo benefico denominato “Cuore in campo. Il Rugby apre le sbarre” organizzata in collaborazione con l’associazione Idee in Movimento.

La preparazione dell’evento ha permesso di incontrare il nuovo Direttore Sportivo della prima squadra del Rugby Frassinelle, Mauro Catarello e il Team Manager Riccardo Cappellozza.

Iniziamo con Mauro rivolgendogli qualche domanda.

Mauro, poco più di un anno fa alla soglia dei quarantadue anni, come da regolamento, hai dovuto smettere di giocare per sopraggiunti limiti anagrafici. Come è stato il passaggio dal campo a dietro la scrivania?

“Ho smesso per ragioni di età ma se fosse stato per me sarei ancora in campo. Il modo migliore per stare vicino alla mia squadra mi è stato proposto dalla società chiedendomi di ricoprire il ruolo di direttore sportivo. È stato un cambiamento non facile in quanto l’attaccamento alla maglia e in primis ai miei compagni spesso mi vede essere sopra le parti per ottenere il meglio sia per loro che per la società”.

Una maglia che è diventata ormai una seconda pelle. Prima giocatore e poi dirigente….

“Con questo mi sento di dover ringraziare due volte la dirigenza sia per la fiducia accordatami sia per avermi fatto capire quanto lavoro ci sia oltre all’attività in campo, con il coinvolgimento di decine di volontari che vogliono il meglio per il Rugby Frassinelle”.rugby

Diversi atleti che compongono la rosa del Rugby Frassinelle, fino a poco tempo fa, erano anche tuoi compagni in campo. Come ti vedono ora che occupi un ruolo dirigenziale?

“Ringrazio anche i miei “ex” compagni i quali dimostrano grande maturità nei miei confronti appoggiandomi in tutte le scelte fatte per il loro bene. Nei momenti di confronto esordisco sempre dicendo loro di considerarmi ancora un “compagno cresciuto” e posso dire che in questo ruolo sto raccogliendo grandi soddisfazioni coadiuvato anche dal team manager Riccardo Cappellozza e dagli allenatori Marco Fenzi e Christian Visentin”.

Obiettivi, sogni, speranze, desideri… Qual è la cosa che ti renderebbe maggiormente felice sportivamente parlando.

“La crescita dei giocatori è il nostro primo obbiettivo su cui anche in ritiro a Lavarone, con l’aiuto di Riccardo Brazzorotto, abbiamo lavorato per creare non dei semplici Rugby Player ma dei Rugby man! Sono molto soddisfatto del lavoro fatto fino ad ora in fase di preparazione e non ti nego che il mio sogno è la promozione. La mentalità della squadra, forse come non mai, è ora così vincente. Gli innesti fatti con giocatori da Badia e Villadose si stanno rivelando indovinati e non vedo l’ora di iniziare il campionato per capire se la direzione presa è quella giusta. Sono molto ottimista e non vedo l’ora di scendere in campo… in questa nuova veste”.

 

Passiamo ora al Team Manager Riccardo Cappellozza

Riccardo, una conferma che ha il sapore di un concreto attestato di fiducia reciproca tra te e la società gialloblù….

“Per la verità questo da parte mia doveva essere un anno di pausa, invece mi ritrovo ad iniziare la quarta stagione sportiva consecutiva con questa società. La cosa mi rende orgoglioso perchéé vuol dire che si è lavorato bene e nel reciproco interesse senza pressioni di sorta, cosa che è difficile trovare in altre realtà rugbistiche”.

rugbyUna vita spesa nel mondo del rugby. Cosa ci puoi raccontare di questa ultima esperienza gialloblù?

“Se ripenso a questi anni trascorsi qui a Frassinelle devo dire che sono stati formativi sia dal punto professionale che umano, essere a contatto con allenatori di valore come Antonio Romeo, Dario Dardani e ora Marco Fenzi è gratificante. Qui ho ritrovato molti ragazzi delle giovanili del Rovigo, ho conosciuto tante valide persone aumentando di fatto il mio bagaglio di esperienze, in conclusione si sta bene perchéé la società è sana in continua crescita e con le giuste ambizioni”.

La stagione è ormai alle porte. Ci sono stati diversi innesti nella rosa con diversi giovani che si stanno integrando nel nucleo storico degli atleti. Quale opinione ti senti di esprimere sul nuovo gruppo che si sta formando?

“Già l’anno scorso era buono. Ora con innesti mirati in alcuni ruoli con atleti di esperienza e giovani di belle speranze, non potrà che essere migliore”.

Aspettative e speranze per la stagione che sta per iniziare…

“Come ogni anno mi aspetto che la stagione sia sempre migliore della precedente, ciò implica un impegno sempre maggiore da parte di tutti per il raggiungimento degli obiettivi che squadra e società si danno ad inizio stagione”.

 

Quindi l’appuntamento con tutti gli amici e i simpatizzanti della squadra gialloblù è per sabato pomeriggio 22 settembre, alle ore 17, presso l’impianto S. Malin di Frassinelle, per l’amichevole con i Bisonti Frosinone.

C.S.



Articoli correlati