Home » RUGBY

Rugby Rovigo perde all’ultimo secondo

28 ottobre 2018 Stampa articolo

rugbyFEMI-CZ Rovigo v Toscana Aeroporti I Medicei 18-20 (0-7)

Marcatori: p.t. 15’ m. Greeff tr. Newton (0-7); s.t. 43’ c.p. Mantelli (3-7), 46’ c.p. Newton (3-10), 55’ m. Brugnara tr. Mantelli (10-10), 68’ m. Odiete non tr. (15-10), 76’ m. Broglia tr. Newton (15-17), 78’ c.p. Mantelli (18-17), 83’ c.p. Newton (18-20).

FEMI-CZ Rovigo: Cioffi; Borin, Majstorovic, Angelini (55’ Barion), Odiete; Mantelli, Chillon; Halvorsen, Lubian, Vian (73’Mantovani); Canali, Cicchinelli; D’Amico, Momberg (cap.) (41’ Cadorini), Rossi (41’ Brugnara).

all. Casellato
Toscana Aeroporti I Medicei: Biffi (73’ Lupini); Lubian, Rodwell, Cerioni, McCann (52’ Cornelli); Newton, Rorato (61’ Esteki); Greeff, Minto (24’-29’ Cosi) (70’ Cosi), Brancoli; Maran (cap.), Pierini (70’ Boccardo); Battisti, Giovanchelli (73’ Broglia), De Marchi (56’ Romano).

All. Presutti
arb.Bottino (Roma)
AA1 Chirnoaga (Roma), AA2 Giacomini Zaniol (Treviso)
Quarto Uomo: Pulpo (Brescia)
Cartellini: 53’ giallo a Brancoli (Toscana Aeroporti I Medicei), 75’ giallo a Canali (FEMI-CZ Rovigo)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 3/6; Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 4/4

Note: giornata a tratti piovosa e con forte vento, circa 18°, campo leggermente pesante. Spettatori circa 1000.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 1; Toscana Aeroporti I Medicei 4

Man of the Match: Giacomo Biffi (Toscana Aeroporti I Medicei)

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta perde all’ultimo secondo tra le mura di casa del “Battaglini”: la Toscana Aeroporti I Medicei supera i rossoblù 20-18 nella quinta giornata di Top12.

Inizio intenso con i rossoblù che provano a muovere di più il pallone rispetto agli avversari e con il pack che si dimostra fin da subito superiore. I Medicei però non si fanno intimorire opponendo un gioco più concreto e, complice qualche imprecisione nella difesa dei Bersaglieri, al 15’ riescono a trovare un varco con Greeff che va a schiacciare oltre la linea. Newton trasforma per lo 0-7. I rossoblù provano ad accorciare le distanze al 27’ con Mantelli dalla piazzola ma, anche a causa del forte vento contrario, il pallone non entra tra i pali. Intorno al 35’ i padroni di casa provano un’incursione sui 5 metri avversari ma l’ottima difesa dei Medicei impedisce ai rossoblù di concretizzare. Sul finire del primo tempo un ottimo break di Angelini fa rinascere le speranze rossoblù ma complice qualche imprecisione di troppo, le squadre tornano agli spogliatoi sullo 0-7.

rugbyNella ripresa i rossoblù finalmente riescono ad accorciare le distanze grazie ad un calcio piazzato di Mantelli ma i Medicei rispondo dopo pochi minuti dalla piazzola con Newton che porta il risultato sul 3-10. Mantelli ritenta al 49’, dopo un’ottima prova della mischia rossoblù, un calcio piazzato che purtroppo non centra i pali. Al 54’ l’indisciplina dei Medicei viene punita con un cartellino giallo a Brancoli e i Bersaglieri approfittano subito della superiorità numerica per andare a segnare con Brugnara grazie ad una mail avanzante. La trasformazione di Mantelli porta il punteggio in parità 10-10. Sempre grazie ad un drive devastante i rossoblù al 68’ allungano le distanze con una meta di Odiete che purtroppo Mantelli non trasforma. Pochi minuti dopo i Medicei approfittano della superiorità numerica per un giallo a Canali per andare a segnare con Broglia, appena entrato in sostituzione di Giovanchelli, e la trasformazione di Newton decreta il nuovo sorpasso degli ospiti. Grazie al piede di Mantelli però i rossoblù ristabiliscono la superiorità al 78’ portando il risultato sul 18-17. Proprio sul finire della partita, però, i Medicei non perdono l’opportunità di un nuovo sorpasso e il piede di Newton si dimostra infallibile: gli ospiti espugnano il Battaglini 20-18.

Alla fine della partita l’head coach dei Bersaglieri Umberto Casellato si dice deluso: “Quella dei Medicei è una squadra molto buona, molto fisica. Noi invece in questo momento non abbiamo l’efficacia di concretizzare, soprattutto nel primo tempo dove abbiamo anche fatto scelte azzardate, non considerando il vento contro. Siamo delusi, io in primis: ci siamo battuti ma forse a volte non andiamo a verticalizzare la situazione, peccando di indisciplina, e oggi non abbiamo difeso al meglio. Manca sicuramente qualcosa a questo gruppo per essere una squadra con la S maiuscola; in prima linea ora come ora siamo molto corti, teniamo duro e vediamo come va il Campionato. La squadra è molto giovane e alcune volte non pensiamo a quello che è il momento e la situazione. Ora abbiamo la partita contro le Fiamme Oro, continuiamo a lavorare sodo ma sono deluso per la gestione di oggi, eravamo andati molto bene a Reggio perché siamo stati lucidi mentre oggi non lo siamo stati altrettanto”.rugby

C.S.



Articoli correlati