Home » BASKET, INTERVISTE, maschile, Promozione

Intervista al presidente Morello

29 ottobre 2018 Stampa articolo

basketPresidente Morello, dopo quattro giornate si aspettava di essere in seconda posizione?

“Sono da poco alla guida del Cipriani Nuovo Basket Rovigo, e non seguivo questo campionato prima di questo incarico. Dunque, non avevo aspettative. Basandomi su altre valutazioni, come abbiamo sempre dichiarato, il nostro obiettivo quest’anno rimane il raggiungimento dei play-off. Niente di più. Essere ora in questa posizione fa sicuramente bene al morale, ma non dimentichiamo che da questo venerdì ci attende una serie durissima di partite: la capolista Fulgor San Bellino Padova, Usma Padova, Battaglia Terme, CUS Padova e Piovese. In sostanza, nel prossimo mese affrontiamo tutte le ‘big’ del campionato”.

Soddisfatto delle prestazioni dei giocatori?

“Certamente! Il Cipriani ha un potenziale davvero notevole. Ci vuole solamente un po’ di tempo per amalgamare il gruppo, ma coach Maurizio – una vera eccellenza per questo campionato – ci sta riuscendo. Continuo a ribadire che noi non abbiamo alcuna fretta di vincere il campionato. Nessuno ha mai dichiarato o pensato che quest’anno si dovesse puntare alla promozione. Per costruire grandi imprese ci vuole tempo e il nostro obiettivo è a lungo termine. Al fianco di giocatori esperti come Borgato, Diagne, Doati, Donà, Golinelli e Salvà abbiamo intenzionalmente schierato giovani come Argenziano, Carturan, Grignolo, Motton, ma anche Demartini, Tiberio, Turri… C’è una logica in questo progetto”.

A proposito di progetti, come procedono le collaborazioni con le altre società?

“Con la maggior parte direi bene. Con Rhodigium è sempre in corso la collaborazione a livello di squadra Under 16, che sta dando soddisfazioni. Con altre, in linea di massima c’è disponibilità: Argenziano arriva in prestito dal Basket San Martino, mentre Carturan e Motton arrivano dal C.F.S. Rovigo, che ringrazio. Dunque, nella nostra prima squadra ci sono diversi elementi che provengono da altri club polesani e questo è un bellissimo segnale: come sempre detto, mi piacerebbe che il Cipriani Nuovo Basket Rovigo fosse la prima squadra di tutti i Club! Poi, mi ritengo una persona piuttosto pragmatica: il nostro obiettivo è quello di riportare, col tempo, la pallacanestro maschile rodigina nel basket che conta. Chi ha il nostro stesso obiettivo potrà collaborare con noi, chi invece antepone altri scopi a questa finalità, non potrà mai essere in sintonia con il Nuovo Basket Rovigo”.

Si parlava di Under 16. Come sta andando la squadra nata dalla collaborazione con Rhodigium?

“Per le “Panterine” di coach Migliorini l’inizio campionato è stato davvero eccezionale. Ci sono ottimi prospetti che potrebbero davvero diventare presto pedine fondamentali per la prima squadra del Cipriani Nuovo Basket Rovigo”.

In questi mesi di mandato, ha incontrato particolari difficoltà?

“Sicuramente la questione palestre ci ha tolto troppo tempo ed energie. Fortunatamente abbiamo trovato nella persona di Andrea Bimbatti, vicesindaco e assessore allo sport, disponibilità e comprensione ad aiutarci con un problema che poteva realmente causare il nostro addio da Rovigo. Basti pensare che fino a pochi giorni fa ci si allenava in tre palestre differenti e, solo una seduta, avveniva nel palasport, campo dove si giocano le partite. Ad oggi la situazione è la stessa per quanto riguarda il palasport, dove sosteniamo solamente un allenamento (rendendo di fatto ogni partita casalinga quasi equiparabile ad una trasferta), ma almeno gli altri due allenamenti sono entrambi a Borsea, ossia l’altra palestra omologata dalla F.I.P.”.

C.S.



Articoli correlati