Home » CONI

Il Coni Point Rovigo festeggia i “benemeriti” polesani e gli sportivi segnalati dalle Federazioni e dagli enti di promozione sportiva

17 novembre 2018 Stampa articolo

coniROVIGO – Si è rinnovato questo pomeriggio a Rovigo il tradizionale appuntamento con la Cerimonia delle Benemerenze sportive del Coni, prestigioso evento che ruota attorno alla consegna delle più importanti onorificenze a cinque cerchi. Al Palazzo Roncale in piazza Vittorio Emanuele II, gentilmente messo a disposizione dalla Fondazione Cariparo, il Coni Point di Rovigo ha chiamato a raccolta tutto il meglio dello sport polesano. Non solo i benemeriti, cui son andate le Medaglie e le Stelle di bronzo al merito, ma anche tanti atleti, allenatori e dirigenti segnalati dalle Federazioni sportive e dagli Enti di promozione sportiva per gli ormai consueti “Premi Coni Point Rovigo”.

A scandire il ritmo delle premiazioni Paolo De Grandis, che ha dato subito la parola alle tante autorità presenti per il benvenuto di rito. “Questa cerimonia è un momento per premiare chi è stato autore di prestazioni sportive di rilievo ma anche per riconoscere il giusto merito a chi ha dedicato tanto tempo alla crescita dello sport polesano – ha esordito il delegato provinciale del Coni Lucio Taschin – Ogni anno in questa occasione incontriamo tanti amici e siamo felici di poterli celebrare”.

“Nella nostra regione ci sono 160mila volontari che rappresentano la vera anima dello sport veneto. Trovarci qui per festeggiare chi, tra questi, dà il proprio contributo in provincia di Rovigo è doveroso – ha aggiunto Gianfranco Bardelle, presidente del Coni Veneto, che poi non ha risparmiato una frecciata a chi vorrebbe un ridimensionamento del Coni – Oggi tutti voi siete qui per dimostrare che il Coni deve mantenere la sua autonomia, che lo sport deve essere slegato dalla politica e che in sei mesi non si può cancellare quanto fatto dal Comitato Olimpico in 104 anni di storia”.

In rappresentanza del Comune di Rovigo è intervenuto il vicesindaco e assessore allo sport Andrea Bimbatti. “Il Comune è sempre a disposizione dello sport locale. Lavoriamo ogni giorno per migliorare i nostri impianti sportivi e per dare sostegno alle società – ha ricordato – E’ d’obbligo un ringraziamento al Coni Point di Rovigo per le tante attività che propone, soprattutto in questo fine settimana che racchiude tre interessantissimi eventi (domani, 17 novembre, “Sport Veneto in Festa” dalle 15 al Salone del Grano della CCIAA di Rovigo; lunedì 19 novembre l’appuntamento formativo dedicato agli amministratori pubblici “I Nuovi bisogni dello sport” al Palazzo delle federazioni del Coni, ndr)”.

Immancabile al fianco del Coni Point di Rovigo la Fondazione Cariparo, rappresentata da tre suoi consiglieri. “Fate fare sport ai vostri figli. E’ l’unica leva che può farli crescere in modo pulito anche nella vita”, ha sottolineato Laura Foralosso. “La Fondazione Cariparo tiene molto alla crescita dello sport e non può non complimentarsi con chi oggi riceve un riconoscimento dal Coni Point di Rovigo per l’impegno profuso per i nostri giovani sportivi”, ha aggiunto Flavio Zampieri, affiancato dall’altro consigliere Willy Pagani.coni

A chiudere la finestra dei saluti l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari: “Per me, che non ho mai fatto tanto sport, avvicinarmi a questo mondo è stata una grande scoperta – ha ammesso – Il Veneto, con i suoi 460mila tesserati, è una regione di sport, di quello vero, fatto di sani principi e valori. Con tutte le difficoltà che viviamo ai nostri giorni, lo sport rappresenta un incredibile collante per le nostre comunità. E’ giusto premiare chi ogni giorno i impegna per farlo crescere ancora di più”.

La carrellata dei riconoscimenti si è aperta con il Premio “Panathlon International Club Rovigo”, che il presidente Giampaolo Milan ha consegnato a sorpresa a Lucio Taschin per il “costante e notevole impegno del Coni Point Rovigo nella promozione e nel sostegno del movimento sportivo della nostra provincia”.

Poi spazio ai benemeriti. Le Stelle di bronzo ai dirigenti sono andate a:

1- Gianfranco Piombo (Tennis)

2- Ignazio Sattin (Calcio)

3- Giovanni Spagna (Pattinaggio

4- Carlo Pavanini (calcio)

Stelle di bronzo al merito sportivo per tre atleti polesani campioni d’Italia nel 2017:

1 – Nicola Baldan (Pilota Turismo Endurance)

2 – Enrico Lucchin (Rugby Calvisano)

3 – Daniele Malengo (Baseball Rimini)

coniCome sempre molto sentito il momento dedicato al ricordo di chi non c’è più. Il Coni Point Rovigo ha dedicato un premio ad Antonio Parini (Skating Club Rovigo) e a Graziano Cominato (Basket San Martino di Venezze), consegnandoli ai familiari dei due indimenticati sportivi.

Questi, invece, i tanti sportivi cui sono andati i “Premi Coni Point Rovigo 2018”:

1 – Calcio – Thomas Zanirato (Asd Turchese Calcio)

2 – Ginnastica – Matilda Cavallaro (Sar Ritmica Gimnasia)

3 – Fijlkam – Elena Roversi (Sen Shin Kai Rovigo)

4 – Nuoto – Giulia Maggio (Padovanuoto/Rovigonuoto)

5 – Pugilato – Nicolo’ Castellacci (Pugilistica Rodigina)

6 – Atletica Leggera – Andrei Neagu (Discobolo Ssd)

7 – Pattinaggio – Alice Sarti (Freetime Badia Polesine)

8 – Bocce – Vitalino Belloni (Asd Bocciofila Boara)

9 – Us Acli – Massimo Borghesan (Velo Club Badoera)

10 – Ciclismo – Roberto Frigatti (Liberi Ciclisti Adria)

11 – Triathlon – Nicola Battocchio (Rhodigium Team)

12 – Csi Rovigo – Giovanni Cattozzi (Csi Rovigo)

13 – Sport Equestri – Andrea Caselli (Centro Equestre Cristina)

14 – Basket – Stefano Marangon (Scuola Basket Polesine Rosolina)

15 – Kick Boxing – Alessandro Boscolo E Paolo Cavalcanti (Areasport)

16 – Rugby – Giorgio Golfetti (Rugby Badia)

17 – Tennis – Massimo Callegaro (Ct Rovigo Asd)

18 – Scherma – Leszek Martewicz (Centro Scherma Rovigo)

19 – Pallavolo – Luigi Veronese (Delta Volley Porto Viro)

20 – Baseball – Paolo Rondina (Baseball Softball Club Rovigo)

21 – Cip – Diego Santimaria (Polisportiva Qui Sport Trecenta)

22 – Cip – Luciano Cese (Uguali Diversamente)

23 – Cip – Stefano Braghin (Uguali Diversamente)

24 – Cip – Gregorio Crocco (Uguali Diversamente)

25 – Cip – Annalaura Lanfredi (Uguali Diversamente)

26 – Cip – Elisa Baccaro (Uguali Diversamente)

27 – Cip – Sara Zanca Uguali Diversamente)

Un Premio Speciale, consegnato grazie alla collaborazione del Comune di Rovigo, è andato anche al rodigino Matteo Rizzo, campione europeo di pattinaggio artistico nel 2017.coni

Il Coni Point Rovigo da questa edizione della Cerimonia delle benemerenze sportive ha istituito anche il “Premio giornalismo sportivo” che è andato a Sergio Sottovia, che da anni racconta con incredibile passione storie e personaggi di sport sul sito polesinesport.it.

Per l’intera serata è stato possibile acquistare il libro “Ruote Alate”, scritto e illustrato da Alberto Cristini con la collaborazione della campionessa di sitting volley Nadia Bala. Il ricavato andrà in beneficenza. Per l’intera serata un gruppo di ragazze dell’indirizzo sportivo del liceo scientifico “P. Paleocapa” di Rovigo hanno aiutato.

C.S.



Articoli correlati