Home » CONI

Sport Veneto in Festa” fa tappa a Rovigo

Il meglio del movimento regionale premiato al Salone del Grano
18 novembre 2018 Stampa articolo

coniROVIGO – È stata una giornata da ricordare per lo sport veneto e in particolare per la città di Rovigo. Nella splendida cornice del Salone del Grano della Camera di Commercio, alle 15 si è alzato il sipario su “Sport Veneto in Festa”, evento annualmente promosso dal Coni

Veneto per premiare le eccellenze sportive dell’intera regione. Nel capoluogo polesano oltre 200 atleti, allenatori e dirigenti provenienti da tutte le province del Veneto. Un momento di festa collettivo, patrocinato dal Comune di Rovigo e reso possibile grazie alla preziosa collaborazione del Coni Point Rovigo.

A scandire il ritmo di “Sport Veneto in Festa” il giornalista Luca Ginetto. Ampia la parentesi iniziale dedicata ai saluti delle tante autorità che non sono volute mancare al prestigioso appuntamento a cinque cerchi. “Vi diamo il benvenuto nella nostra città, piccola ma molto accogliente e, soprattutto, da sempre votata allo sport – ha esordito Lucio Taschin, delegato del Coni Point Rovigo – Per questo evento abbiamo voluto coniugare il meglio dello sport con il mondo della scuola, coinvolgendo due istituti che nei loro indirizzi rappresentano un’eccellenza per Rovigo”. Ad accogliere i premiati e ad aiutare nella consegna dei tanti premi c’erano, infatti, i ragazzi del liceo sportivo “P. Paleocapa” a indirizzo sportivo di Rovigo; gli allievi della scuola “Bonifacio-Pascoli” di Rovigo hanno allietato i presenti con numerosi intermezzi musicali.

Carico di orgoglio il saluto del presidente del Coni Veneto, Gianfranco Bardelle, che, come già successo ieri sera nella Cerimonia delle benemerenze sportive del Coni Point Rovigo, ha colto l’occasione per rivendicare l’autonomia del Coni. “Se il Veneto è al vertice dello sport nazionale il merito è delle tante società e dei tanti volontari che ogni giorno lavorano per il bene lo sport – ha ricordato – Stiamo vivendo un momento particolare. Vogliamo continuare a essere liberi e non politicizzati. Leggiamo di una chiusura netta nei nostri confronti, che vorrebbe il Coni impegnato solo per le Olimpiadi. Ma il Coni vuole continuare a garantire lo sport per tutti. Solo stando tutti uniti riusciremo ad assicurare un futuro libero al nostro sport, per il bene dei nostri ragazzi”.

A rappresentare il Comune di Rovigo il vicesindaco e assessore allo sport Andrea Bimbatti. “Con piacere ospitiamo questo evento in uno dei luoghi più suggestivi della nostra città. Grazie al Coni Point Rovigo per aver agganciato a questa festa altri due eventi molto interessanti (la Cerimonia delle benemerenze, ieri sera al Palazzo Roncale, e l’appuntamento formativo dedicato agli amministratori pubblici ‘I nuovi bisogni dello sport’, in programma lunedì, ndr). Il nostro compito, come amministrazione, è stare al fianco del Coni e delle società per dare tutto il sostegno necessario a svolgere al meglio ogni attività in impianti sportivi sempre più sicuri”.

Anche il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha inviato i suoi saluti ali protagonisti di “Sport veneto in Festa”, cui si sono aggiunti quelli dell’assessore regionale allo sport, Cristiano Corazzari, presenti al Salone del grano. “Questa è l’occasione per fare il punto della situazione sullo sport veneto. Grazie al lavoro delle istituzioni e soprattutto al grande tessuto composto dal volontariato, possiamo affermare che la nostra regione rappresenti un’eccellenza sportiva a livello nazionale e internazionale – ha spiegato l’assessore – Non voglio sottrarmi al dibattito attuale sull’organizzazione dello sport: abbiamo sempre trovato nel Coni un interlocutore attento, ci sono stati contrasti ma a livello regionale stiamo portando avanti progetti importanti. Siamo certi non mancherà anche il sostegno del governo da questo punto di vista”.

Anche l’onorevole polesana Antonietta Giacometti ha dato il suo benvenuto ai tanti sportivi arrivati a Rovigo, ricordando che lo “sport è soprattutto partecipazione e unione. Nutro in una grande stima per l’operato di chi si dedica alla crescita di questo settore – ha aggiunto – Senza di loro avremo una grande lacuna a livello culturale e sociale”.

Non poteva mancare la Fondazione Cariparo, da sempre al fianco del Coni nelle province di Padova e Rovigo; a rappresentarla il consigliere Laura Foralosso che ha portato i saluti dell’ente ed è stata coinvolta nella consegna dei tanti riconoscimenti.

Il primo blocco di premiazioni ha visto protagonisti gli atleti veneti saliti sui podi mondiali nel 2018. I premi “Atleti veneti sul podio” sono andati a:

– Giorgia Vettore (Federazione Italiana Twirling). Atleta della ASD Terme Euganee, componente del Team Italia da numerosi anni con cui vince la medaglia d’argento ai Campionati Mondiali in Florida ad agosto.

– Edoardo Boscolo (Federazione Italiana Kickboxing). Atleta della ASD Eurokickboxing di Chioggia, a podio nei Campionati del Mondo di Kickboxing che si sono svolti a Jesolo a settembre per la specialità Musical forms.

– Pietro Corcione (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali). Atleta della SSD Centro A.M. Yawara Verona, è Medaglia d’oro Under 35 ai Campionati Mondiali Judo Kata 2018 a Cancun nella Specialità “Katame no Kata” in coppia con Andrea Fregnan.

– Andrea Fregnan (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali). Atleta polesano della ASD Eurobody Porto Viro, è Medaglia d’oro Under 35 ai Campionati Mondiali Judo Kata 2018 a Cancun nella Specialità “Katame no Kata” in coppia con Pietro Corcioni.

– Daniel Morandin (Federazione Italiana Sport Rotellistici). Atleta della ASD Rollclub scuola pattinaggio di Padova, dal 2008 a oggi conquista 7 titoli mondiali di cui l’ultimo ai recenti Campionati di Pattinaggio artistico svoltisi a Mouilleron Le Captifin (Francia) in coppia con Anna Remondini nella specialità Coppia Danza.

– Giacomo Ormellese (Federazione Italiana Bocce). Atleta della Bocciofila Noventa di Piave, ha conquistato il primo posto sul podio dei Campionati Mondiali 2018 in Cina del tiro tecnico di precisione Under 23 specialità Volo.

 Rovigo protagonista anche nei premi “Una vita per lo sport”, dedicati a dirigenti che da anni sono impegnati nella promozione della loro disciplina, sono stati consegnati a:

– Giorgio Grigolato (Federazione Italiana Sport Rotellistici). Dal 2007 Presidente regionale FISR Veneto, dal 2012 ad oggi, su incarico specifico del Presidente Federale Sabatino Aracu, è componente del Settore Tecnico e Responsabile Organizzativo dell’attività Nazionale Giovanile Hockey.

– Lucio Marcon (Federazione italiana Dama e Federazione Italiana Pallapugno). E’ nominato coordinatore nazionale FID per le relazione scolastiche. Diventa Presidente del C.D. Energya di Maser e porta un suo atleta a diventare campione del mondo di categoria di dama inglese. Oggi è anche Delegato Regionale della Federazione Pallapugno.

– Umberto Milani (Federazione Italiana Pesistica). Dal 1980 presidente per 18 anni della società sportiva Atletica Pesante Adige di Verona, quindi presidente del Comitato Regionale Veneto Pesistica per 16 anni e Segretario del Comitato Regionale Veneto per 6 anni.

C.S.



Articoli correlati