Home » BASEBALL-SOFTBALL

Firmata la convenzione per il diamante di via Vittorio Veneto

Boniolo: “Per il Baseball Softball Club Rovigo è un nuovo inizio”.
21 novembre 2018 Stampa articolo

baseballROVIGO – La fine di un iter. Ma allo stesso tempo un punto di partenza. La scorsa settimana si è chiusa la lunga situazione di stallo relativa ai lavori di completamento del diamante di via Vittorio Veneto. In Comune è stata apposta finalmente la firma alla convenzione che dà in concessione l’impianto al Baseball Softball Club Rovigo. Un passaggio burocratico lungo, la cui conclusione consente ora l’inizio dei lavori di adeguamento della struttura. Opere che saranno finanziate con un contributo della Fondazione Cariparo di circa 300mila euro, ora utilizzabili senza alcun altro ostacolo.

 Si procederà innanzitutto all’ultimazione degli spogliatoi prefabbricati, costruiti nel 2013 ma ad oggi ancora privi di impianto idraulico, impianto elettrico e arredamento. Un passo storico, dato che in città mancavano finora spogliatoi esclusivamente dedicati al batti e corri (quando ancora il diamante era in via Bramante, si utilizzavano gli spogliatoi del vicino Palazzetto dello Sport). Saranno garantiti anche arredi esterni, tra cui alcune piccole tribune che daranno ai tifosi la possibilità di assistere comodamente alle partite delle formazioni rossoblù.

 “C’è grande soddisfazione per il coronamento di un sogno che cullavamo da anni – commenta il presidente del Baseball Softball club Rovigo, Alessandro Boniolo – La firma di questa convenzione segna per noi un nuovo inizio perché permetterà di ottenere l’omologazione del campo, consentendoci poi di portare a Rovigo tante squadre e tanti eventi di carattere nazionale e internazionale che fino a oggi non eravamo in grado di ospitare. Speriamo di arrivare anche al definitivo completamento dell’impianto di illuminazione. Nel frattempo, ringrazio l’amministrazione comunale che si è prodigata per arrivare alla conclusione di questo lungo percorso e naturalmente la Fondazione Cariparo, senza la quale non sarebbe possibile ultimare i lavori”.

 Anche a Palazzo Nodari la firma della convenzione è stata accolta come una liberazione. “Era una questione che si trascinava ormai da tre amministrazioni – ricorda l’assessore comunale allo sport Andrea Bimbatti – Ora finalmente abbiamo messo la parola fine. Speriamo che i lavori di adeguamento dell’impianto possano essere rapidi. L’intera struttura sarà rilanciata e diventerà un centro sportivo in grado di dare prestigio non solo al Baseball Softball Club Rovigo ma anche all’intera città di Rovigo”.

C.S.



Articoli correlati