Home » RUGBY

Franchigia Rugby Polesine, bene l’Under 18

27 novembre 2018 Stampa articolo

rugbyWeek and appena trascorso che ha visto impegnate sia l’Under 16 sia la 18 della FTGI Rugby Polesine.

Under 16 che ha giocato sabato pomeriggio presso la nuovissima struttura del Payanini Center di Verona contro i pari età della Rugby Verona, formazione che occupa il primo posto in classifica nel girone meritocratico Triveneto.

La partita è terminata con il punteggio di 29 a 12 per la squadra Veronese.

Da dire che i ragazzi polesani guidati da Golfetti e Bernardinello sembrava non fossero proprio scesi in campo nel primo tempo, terminato sul risultato di 17 a 0 per il Rugby Verona. Il punteggio avrebbe anche potuto essere più penalizzante per la compagine polesana se non per alcuni errori in fase di esecuzione dei locali.

Nel secondo tempo i ragazzi del Rugby Polesine sono scesi in campo con spirito diverso e forse anche complice i cambi effettuati dagli allenatori hanno saputo giocare quasi alla pari dimostrando voglia di lottare e di provare a rimediare alla brutta prestazione del primo tempo riuscendo a segnare anche due mete.

A fine incontro l’allenatore Vittorio Golfetti ha voluto complimentarsi con gli avversari evidenziando le ottime individualità di alcuni degli avversari quando devono giocare la palla.

Di contro ha voluto sottolineare la scarsa voglia dei suoi: “Oggi siamo stati mangiati nell’uno contro uno e non abbiamo assolutamente occupato gli spazi in difesa. Anche in touche abbiamo sofferto perdendo diversi palloni.

Molto bene i ragazzi che sono entrati dalla panchina nel secondo tempo dimostrando voglia di giocare e una sana rabbia agonistica.

Purtroppo, siamo sempre troppo altalenanti nelle prestazioni. Forse questo dipende dalla scarsa convinzione nei propri mezzi e fra compagni di squadra.

A mio avviso i miei atleti non sono inferiori a tante altre formazioni.”

Sono scesi in campo: Chaffaq A., Gennaro F., Gorzoni M., Barbieri S., Malaman M., Mancini A., Pedrini F., Ferranti C., Bragiotto A., Ballo G., Romani A., Rizzi F., Mancini R., Bisan F. e Viaro S..

Sono subentrati: Modonesi A., Mottaran P., Cestari D., Salvan D., Giacobbe E., Zamboni N. e Ferrigato P..

Prossimo impegno Domenica 2 Dicembre alle ore 11.00 presso gli impianti di Badia Polesine con i pari età del Rugby Casale sul Sile.

 

rugbyUnder 18 che invece era impegnata a Badia Polesine con il CUS Padova, compagine che occupa la terza piazza in classifica.

La partita è terminata con la vittoria della FTGI Rugby Polesine per 22 a 14 in una partita dai due volti della compagine polesana.

Nonostante il campo appesantito dalla pioggia caduta nei giorni scorsi, i ragazzi di Bonini e Anouer confezionano un primo tempo da applausi, mettendo in mostra un rugby dinamico ed efficace, tanto da riuscire a marcare 3 mete contro nessuna della squadra polesana.

Inizio di ripresa che si apre subito con la 4 meta del bonus per i polesani, portando il punteggio sul 22 a 0 e preludio a quello che doveva sembrare ormai una passerella.

Invece da qui in avanti i ragazzi polesani riescono a rimettere in gioco gli avversari. Forse complice un calo di concentrazione o l’eccessiva sicurezza con il risultato maturato fino a quel momento, i ragazzi della Rugby Polesine regalano diverse opportunità al Cus Padova che ha il merito di non darsi mai per vinto riuscendo a marcare 2 volte e portando il punteggio finale sul definitivo 22 a 14.

Ad un primo tempo giocato da squadra di altra categoria è seguito un secondo tempo svogliato e con poca attitudine, forse già sazi del risultato maturato.

Ora i ragazzi di Bonini e Anouer dovranno cambiare atteggiamento fin dalla prossima domenica quando saranno chiamati alla sfida al vertice con il Rugby Mirano primo in classifica con un punto in più rispetto della FTGI Rugby Polesine.

Sono scesi in campo: Dolcetto G., Bergamini M., Taddia A., Baccaro M., Sartori E., Borin P., Crivellaro M., Degan M., Stevanin G., Feddoul K., Dalla Libera M., Scolaro M., Garbo N., Bisan N. e Cestaro A..

Sono subentrati: Pirolo D., Cenci S., Degan A., Callegari L., Tringali S., Visentin L. e Maldi L..

C.S.



Articoli correlati