Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: ipotesi turn-over per il match contro Udine

30 novembre 2018 Stampa articolo

volleyPORTO VIRO – Ottavo turno di Serie B Maschile, domenica 2 dicembre (ore 18) l’Alva Inox Delta Volley ospiterà a Porto Viro il Volley Ball Udine. Prima contro ultima del girone C, un testacoda in piena regola che il Delta molto probabilmente sfrutterà per far riposare alcuni dei suoi titolari dopo i due combattutissimi match contro Motta e Eagles. Ipotesi turnover, dunque, anche per tenere alto il livello di motivazione.  

Del resto, sulla carta l’occasione è ghiottissima. Mentre la capolista sfiderà Udine (zero punti e zero set conquistati fin qui), a Trebaseleghe ci sarà il derby tra i padroni di casa del Silvolley, quinti in classifica, e Monselice, la più diretta inseguitrice dell’Alva Inox. Occhio (e orecchie) anche a quanto succederà a Montecchio, dove il Sol Lucernari (terzo) attende Massanzago (sesta). Difficile azzardare pronostici, specie in un campionato che sta regalando diversi risultati a sorpresa, quel che è certo è che i ragazzi di Massimo Zambonin avranno il vantaggio di scendere in campo conoscendo già i risultati delle dirette concorrenti, tutte impegnate sabato.

Due annotazioni di colore in vista del prossimo confronto con il VBU. Innanzitutto, ricorre oggi il compleanno del Presidente del Delta Volley Luigi Veronese che, dunque, vorrà festeggiare con una vittoria. Altro motivo di interesse sono le nuove maglie da gara che l’Alva Inox indosserà domenica per la prima volta in stagione.

La parola passa ora a Mattia Fregnan, a cui spetta il compito di presentare il match: “Anche se Udine è ultima a zero punti non significa che possiamo prendere questo impegno alla leggera, perché in palio ci sono sempre tre punti – esordisce il libero nerofucsia –. Sarà fondamentale imporre il nostro gioco, senza adattarci all’avversario. L’augurio è che chi ha giocato meno abbia l’occasione di prendere un po’ di ritmo partita, necessario per farsi trovare pronti nel momento del bisogno. Noi della panchina non ci sentiamo assolutamente una ‘squadra B’, sappiamo che il nostro contributo è molto prezioso, tanto in allenamento quanto in gara. E il campionato fin qui ha dimostrato che la nostra forza è anche avere dei ricambi all’altezza dei titolari”.

“Credo che la vittoria di domenica scorso contro gli Eagles sia significativa in questo senso – analizza ancora Fregnan –. In un palazzetto ostico come quello di Mestrino, contro un avversario che ci ha saputo mettere in difficoltà, siamo stati bravi a non mollare mai, portando a casa tre punti d’oro. Come successo in altre occasioni, mi sono alternato in seconda linea con Egon (Lamprecht, l’altro libero dell’Alva Inox, ndr) e penso che questa sinergia rappresenti un valore aggiunto per la squadra. Certo, non è semplice mantenere la concentrazione dovendo continuare a entrare e uscire dal campo, ma sono soddisfatto di come ha funzionato questa soluzione fin qui”.

C.S.



Articoli correlati