Home » C1, RUGBY, Rugby giovanile

Under 18 e Cadetta Rugby Rovigo vittoriose

3 dicembre 2018 Stampa articolo

rugbyUnder 18

Under 18 Rugby Rovigo Delta 19 – Valsugana 15

Una partita avvincente e combattuta quella che si è giocata questa mattina al campo 2 del Battaglini fra l’Under 18 Rugby Rovigo Delta ed il Valsugana Rugby, che si è conclusa 19 a 15 in favore dei padroni di casa. Resta ininterrotta così la scia positiva che vede i rodigini imbattuti e al comando, insieme al Benetton, della classifica del campionato élite Under 18.

Le due squadre in campo hanno espresso un buon rugby: i rossoblu nel primo tempo hanno difeso bene andando in meta la 35° e fissando così il risultato per 12 a 3.

Nel secondo tempo, subito dopo lo scoccare della ripresa, il Rovigo segna una meta portandosi 19 a 3; i padovani però reagiscono e, dopo ripetuti assalti, violano la linea di meta accorciando le distanze e portandosi a 19 a 10. La reazione del Rovigo non tarda ad arrivare, i padroni di casa insorgono contro gli avversari e per pura sfortuna non segnano la quarta meta, mentre il Valsugana nell’ultima azione riesce a concludere segnando l’ultima meta della partita che fissa il risultato 19 a 15.

L’Under 18 si è dimostrata ancora una volta una squadra compatta e concentrata ed i ragazzi uniti e molto contenti.

 

Cadetta

Delta Rugby Rovigo 36 – Rangers Rugby Vicenza 14

La Cadetta Rugby Rovigo Delta vince 36 a 14 in casa contro il Rangers Rugby Vicenza. Un risultato che va al di là della semplice vittoria e che rappresenta una dimostrazione di volontà da parte di questi ragazzi. I rodigini hanno dominato le fasi statiche, le touches e la mischia chiusa. Le mete sono state segnate dagli avanti che hanno giocato una bellissima partita, i tre quarti hanno mosso bene il pallone lateralmente, pur commettendo qualche piccolo errore. Il primo tempo si è chiuso 19 a 0 con mete di Politi (3° minuto), trasformata da Vegro, poi Martino e Rizzatello (rispettivamente al 24° e 34°), trasformata ancora una volta da Vegro.

Il secondo tempo inizia con una meta di Politi, trasformata da Vegro, poi 10 minuti di black out in cui i rossoblu hanno subito gli avversari, che hanno segnato due mete entrambe trasformate. Il Vicenza si è dimostrata una squadra valida che ha mosso bene il pallone e ha costretto i padroni di casa in difesa più di una volta. Il Rovigo ha reagito all’attacco riprendendo il possesso di palla e segnando una nuova meta al 22° con Vignato, trasformata sempre da Vegro, e un drop ad opera di Vegro che chiude la partita 36 a 14. Il coach Pedrazzi tira un respiro di sollievo e si dice soddisfatto della prestazione odierna: “Ad inizio partita ho chiesto ai ragazzi di essere convincenti e lo sono stati! Di certo non basta una singola performance, bisogna esserlo sempre. Sono convinto che la nostra sia una squadra valida con cui sono molto felice di lavorare, ma che, per ora, manchi di costanza”.

 

C.S.



Articoli correlati