Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: operazione riscatto contro Silvolley

14 dicembre 2018 Stampa articolo

volleyPORTO VIRO – Operazione riscatto. Dopo il brusco stop di Treviso, vuole tornare subito alla vittoria l’Alva Inox Delta Volley: domenica 16 dicembre (ore 18) i ragazzi di Massimo Zambonin affronteranno il Silvolley Trebaseleghe a Porto Viro. Prima contro quinta della graduatoria nell’ultimo appuntamento ufficiale del 2018: non una gara banale, ancor di più se pensiamo che al rientro dalla sosta natalizia i nerofucsia avranno lo scontro diretto in casa di Monselice. Fondamentale arrivarci quantomeno avendo conservato il vantaggio minimo in classifica.

Domenica il Delta sarà privo dello schiacciatore Dordei, fermato per un turno dal giudice sportivo. La magra consolazione è che in questo periodo anche Silvolley non se la passa benissimo a livello di assenze: lo scorso weekend a Udine coach Diego Poletto ha dovuto rinunciare a tre elementi di peso come Tosatto, Monetti e Quarti, la settimana prima contro Monselice mancavano all’appello Salvatore e Santinon. Al di chi ci sarà (e chi no) a Porto Viro, Trebaseleghe avrà comunque meno da perdere rispetto all’Alva Inox, quasi costretta a fare risultato pieno per cancellare la debacle di Treviso e controllare a distanza Monselice, impegnata sabato nella non proibitiva trasferta di Portogruaro.

Potrebbe essere una vigilia rovente per i nerofucsia, ecco perché il regista deltino Andrea Vanini indossa immediatamente i panni del pompiere: “Siamo molto sereni, logico che ci sia grande voglia di riscatto da parte di tutti noi, ma il ko di sabato scorso va considerato come un normale incidente di percorso – spiega Vanini – Sapevamo che sarebbe potuto capitare, perché non esistono squadre imbattibili e le recenti sconfitte di Perugia e Civitanova in Superlega ne sono la dimostrazione. Treviso ha disputato un’ottima partita, mentre noi ci siamo espressi al di sotto dei nostri standard: credo faccia parte del gioco. Del resto, i campionati si vincono anche imparando ad accettare questi passaggi a vuoto come tappe del processo di crescita del gruppo”.

“Ci siamo allenati con grande determinazione e intensità questa settimana, tra i nostri obiettivi c’è la qualificazione alla Coppa Italia, per cui è fondamentale rimanere davanti a Monselice fino alla fine del girone d’andata – prosegue Vanini –. È vero, nelle ultime partite Silvolley ha avuto qualche problema di formazione tra squalifiche e infortuni, ma rimangono un’ottima squadra, che verrà da noi per provare a fare risultato. Personalmente non mi interessa molto chi c’è dall’altra parte della rete, è molto più importante la nostra prestazione. Spero di vedere il palazzetto pieno, abbiamo bisogno del sostegno del nostro pubblico per portare a casa questa vittoria”.

C.S.



Articoli correlati