- AgoraSportonline.it - https://www.agorasportonline.it -

Rugby Rovigo a valanga sul Verona

rugby [1]FEMI-CZ Rovigo – Verona Rugby 61-7 (14-0)

Marcatori: p.t. 1’ m. Cicchinelli tr. Chillon (7-0), 17’ m. Halvorsen tr. Chillon (14-0); s.t. 44’ m. Nibert tr. Chillon (21-0), 52’ m. Ferro tr. Chillon (28-0), 58’ m. Buondonno tr. McKinney (28-7), 67’ m. Vian tr. Mantelli (35-7), 69’ m. Odiete tr. Mantelli (42-7), 71’ m. Angelini tr. Mantelli (49-7), 74’ m. Cicchinelli tr. Mantelli (56-7), 80’ m. Odiete non tr. (61-7)

FEMI-CZ Rovigo:Antl (25’-33’ Rossi); Cioffi, Majstorovic, Angelini, Odiete; Chillon (54’ Mantelli), Loro (41’ Piva); Halvorsen (41’ Nibert), Lubian (49’ Canali), Vian; Ferro (cap.) (76’ Barion), Cicchinelli; D’Amico (54’ Pavesi), Momberg (70’ Rossi), Brugnara (54’ Vecchini). all. Casellato

Verona Rugby: Mortali; Buondonno, Pavan (48’ Cruciani), Quintieri (76’ Spinelli), Conor (70’ Costantinescu); McKinney, Soffiato (53’ Di Tota); Riccioli (cap.), Rossi, Montauriol; Signore (59’ Zago), Groenewald; Cittadini, Silvestri (48’-53’ Delfino) , D’Agostino (56’ Furia) (73’ Rizzelli). All. Doorey

Arb. Stefano Bolzonella (Cuneo)

AA1 Gianluca Gnecchi (Brescia), AA2 Riccardo Bonato (Padova)

Quarto Uomo: Filippo Russo (Treviso)

Cartellini: 23’ giallo a Momberg (FEMI-CZ Rovigo), 23’ giallo a Signore (Verona Rugby), 38’ giallo a Majstorovic (FEMI-CZ Rovigo)

Calciatori: Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 4/4; McKinney (Verona Rugby) 1/1; Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 4/5

Note: giornata fredda, circa 5°, campo in discrete condizioni. Spettatori circa 1000.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Verona Rugby 0

Man of the Match: Vian (FEMI-CZ Rovigo)

ROVIGO – Parte subito bene la squadra rossoblù: da una touche sui 10 metri avversari apre magistralmente il gioco, un break di Loro avvia l’azione che manda a schiacciare oltre la linea Cicchinelli, dopo appena un minuto dal fischio d’inizio. Chillon trasforma per il 7-0. Nei minuti successivi il Verona si fa aggressivo e mette pressione ai Bersaglieri i quali però oppongono una buona difesa e superiorità nella fasi statiche. I padroni di casa infatti non demordono e al 17’ arriva la seconda meta, dopo una bella azione nei 22 avversari, a firma di Halvorsen e trasformata da Chillon. In campo non manca però un po’ di nervosismo che costa caro ad entrambe le formazioni che al 23’ rimangono in 14 per un giallo a Momberg ed uno a Signore; al 38’ è invece Majstorovic a sedere in panchina per 10 minuti per comportamento scorretto. Il primo tempo si chiude quindi con i rossoblù in vantaggio per 14-0.rugby [2]

I Bersaglieri iniziano al meglio la ripresa, mettendo subito pressione agli avversari che vengono confinati nei propri 22. Dopo 4 minuti dal fischio dell’arbitro è Nibert, entrato in sostituzione di Halvorsen durante l’intervallo, a schiacciare la terza meta dei rossoblù che Chillon trasforma senza problemi. La marcatura del bonus arriva al 52’ a firma di Ferro, dopo un avanzamento devastante del pack rossoblù sui 5 metri avversari. La trasformazione di Chillon porta il punteggio sul 28-0. Gli ospiti si riscuotono e riescono a rispondere al 58’ con la meta di Buondonno che l’apertura McKinney trasforma. Al 67’ si apre l’autostrada rossoblù: la meta di Vian (poi premiato come Man of The Match) è la prima di una serie, tutte nate da azioni di ottima fattura e alcuni sprint individuali. Al 69’ è Odiete a schiacciare sotto i pali, seguito da Angelini due minuti dopo, da Cicchinelli al 74’ e infine di nuovo da Odiete all’ultimo minuto del match. Mantelli trasforma tutte le marcature tranne l’ultima e l’arbitro fischia la fine sul 61-7.

rugby [3]Alla fine della partita l’allenatore dei Bersaglieri Umberto Casellato non può che dirsi soddisfatto: “Oggi abbiamo superato un’altra tappa di avvicinamento a quello che è il nostro obiettivo per il 2019. Abbiamo fatto quello che ci si aspettava, come gruppo e anche come staff. Sono molto contento del risultato anche se nel primo tempo siamo stati un po’ troppo precipitosi per la foga di giocare. Abbiamo cercato nel secondo tempo di alzare la touche con Nibert e anche con l’entrata di Canali abbiamo fatto la differenza in mischia ed è andato tutto in discesa. Ora ci aspetta un po’ di riposo e poi ci prepareremo a un campo molto difficile, quello di San Donà, dove dobbiamo andare a fare una partita importante. La nostra rosa sta tornando al completo, oggi è rientrato Antl, che ci serviva molto, e tra poco tornerà anche Pomaro. Tra i giocatori c’è molta competitività e questo mi fa molto piacere, perché anche in allenamento danno sempre il loro meglio e si impegnano al 100% in partita”.rugby [4]

Parole condivise dal Man of the Match di giornata, Gianmarco Vian, autore di alcune volate che lo hanno anche portato in meta: “Sicuramente l’esperienza con l’Italseven mi aiuta ad essere veloce ma oggi abbiamo vinto grazie a tutta la prestazione della squadra. Nel primo tempo eravamo troppo frenetici, mi è piaciuto invece il gioco del secondo tempo dove abbiamo dato il ritmo che volevamo alla partita. Questo è il gioco che ci piace e che vogliamo fare ogni weekend”.