Home » VOLLEY

Nuova Rovigo, tie break fatale

26 dicembre 2018 Stampa articolo

Nuova Rovigo Volley- La Provenzale Resanese   2-3

25-21; 15-25; 22-25; 25-13; 7-15.Nuova Rovigo Volley : Argenta V. (K), Argenta C., Bonavigo E., Busatto R.(L) Cecchetti G., Davin M.,Duò A.,Frigati S., (L), Gazzola G., Gregnanin E., Tomiato I., Vacca M. Zurma V .  Alllenatore  Antoniazzi G. Vice All. Nicola Andreoli               

La Provenzale Resanese: Alessio G.,Moro F.,Santanburlo E. (K) , Trevisan M., BosaM., Fuser R., Benfatto E., Ravazzolo L., Favaro A., Feltrin S., Libralato A., Pestrins (L) , Occhinegro C.(L) . Allenatore Petrone A.

 1°Arbitro : Stefanuzzi M. 2° Arbitro Boscariol A. 

ROVIGO – Contro le trevisane la prestazione della “Nuova Rovigo Volley- Alessandro Gardina Costruzioni” è stata altalenante, ci sono stati momenti in cui le giallonere hanno espresso una buona pallavolo e altri con evidenti cali di concentrazione pagando forse lo scotto di una minor esperienza.

L’avvio è equilibrato con le due compagini giocare punto a punto, per buona parte del parziale le giallonere sempre leggermente avanti di uno-due punti con la Resanese ad inseguire buone le difese di Busatto-Frigati. Cambio palla 23-22 doppio attacco vincente di Zurma e set per le padrone di casa.

Seconda frazione nella quale viene confermato il sestetto iniziale. Virginia Argenta e compagne letteralmente in tilt non riescono più a costruire gioco, gli attacchi dal centro delle avversarie la fanno da padrone e consentono loro di pareggiare il conto dei set.

Nel terzo set partono forte le ospiti che arrivano ad un vantaggio di quattro punti, Rovigo recupera grazie ad una serie di muri vincenti di Virginia Argenta e si porta sotto indirizzando il parziale sul punto a punto. Sul 22 pari però alcuni errori di troppo delle polesane lasciano il set a Santarburlo e compagne.

 Quarta frazione, le giallonere vogliono il set, Chiara Argenta dirige gli attacchi con attenzione, bene Tomiato e Bonavigo. Gregnanin al servizio mette in difficoltà la ricezione avversaria e il 25-13 è a favore del Rovigo.

Si ricorre al tie break, le giallonere sembrano aver trovato la vena giusta, ma il cambio campo 8-7 per le ospiti mette qualche preoccupazione. A questo punto il crollo, le rodigine non aggiungono nessun altro punto, la ricezione è da dimenticare e La Resanese vince e ringrazia.

Coach Antoniazzi: “È stata una partita dai due volti per entrambe le squadre. Abbiamo cercato di imporre il nostro gioco e ci siamo riusciti nel primo e nel terzo parziale, il secondo non lo abbiamo praticamente nemmeno giocato, altrettanto hanno fatto loro nel quarto set. Siamo ancora troppo poco costanti e scarsamente incisive nei momenti caldi dei set dove invece servirebbe maggiore tranquillità. Stiamo crescendo, nonostante le sconfitte, ma d’altra parte sapevamo benissimo che avremo dovuto pagare lo scotto del passaggio di categoria in centimetri ed esperienza.”

C.S.



Articoli correlati