Home » RUGBY

Metti il rugby in acqua!

E’ stata intrapresa dal Rugby Villadose Junior una proficua partnership con la Rovigo Nuoto
10 gennaio 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Metti il rugby in acqua! No, non si tratta di un nuovo sport in Polesine, bensì di una fruttuosa collaborazione nata nelle scorse settimane e che si protrarrà in pratica per tutto il mese di gennaio.

Complici il freddo di questi giorni ed i campi al limite della praticabilità causa ghiaccio, è stata intrapresa dal Rugby Villadose Junior una proficua partnership con la Rovigo Nuoto, che prevede per i piccoli atleti del mini rugby la possibilità di svolgere sedute nella piscina di viale Porta Po.

Tantissimo l’entusiasmo dei mini atleti, seguiti da istruttori di nuoto con trascorsi nella palla ovale e comunque tutti appassionati di rugby, per poter rendere ancor più semplice la transizione sportiva e appagante l’esperienza in acqua dei ragazzi.

Da febbraio ripartiranno i concentramenti domenicali, e sono già ricominciati anche gli allenamenti veri e propri, sul campo, ma nel frattempo i futuri campioni neroverdi delle under 6, 8 e 10 si stanno concedendo qualche divertente uscita al Polo Natatorio sotto l’occhio vigile degli accompagnatori della società.

“Voglio ringraziare tutti i genitori che si sono resi disponibili per questa esperienza che arricchisce l’offerta pensata dalla nostra società – dice il presidente delle giovanili, Moreno Pavanello -.  In particolare un grande plauso va ad Enrico Rigolin, dirigente accompagnatore dell’under 10 oltre che genitore e soprattutto fautore e promotore principale di questa iniziativa di valore. RIngrazio anche Rovigo Nuoto, con cui speriamo la collaborazione possa andare avanti anche in futuro”.

“Sulla effettiva spettacolarità del rugby in acqua magari per ora è meglio sorvolare – commenta ironico lo stesso Enrico Rigolin -, ma quel che conta veramente è il divertimento dei ragazzi, che possono stare assieme e condividere dei bei momenti di gioia”.

C.S.



Articoli correlati