Home » Ginnastica Ritmica

Ritmica Gimnasia sale sul podio a Caorle

23 gennaio 2019 Stampa articolo

ginnastica ritmicaCAORLE (Venezia)- Lo scorso weekend a Caorle, nel veneziano, si è svolta la quarta edizione del torneo internazionale di ginnastica ritmica “Amichevole del Mare”, a cui ha partecipato anche la società rodigina Sar Ritmica Gimnasia, che ha colto l’occasione di questa competizione per inaugurare la stagione agonistica 2019. Le atlete scese in pedana, dai 10 ai 18 anni, hanno gareggiato nella categoria Silver sia come individualiste sia in squadra, dimostrando grande versatilità.

La prima a scendere in pedana è stata Rachele Rossi, che ha presentato alla giuria due accattivanti esercizi individuali: uno al corpo libero e uno al cerchio, classificandosi ottava.ginnastica ritmica

È stato poi il turno di Alessia Franzolin; anche lei ha divertito il pubblico con due coreografie individuali al cerchio e a corpo libero, che le hanno permesso di classificarsi al secondo posto.

Nel pomeriggio sono poi scese in pedana le veterane della società rodigina, presentando la squadra di Serie D LE junior-senior composta da quattro diversi esercizi. La prima performance è stata eseguita da Margherita Vicenzetti, Martina Milani ed Alice Targa, che hanno dimostrato grande grinta e collaborazione in una squadra che ha visto l’utilizzo dei tre cerchi.ginnastica rotmica Successivamente sono scese in pedana Anna Paulon e Giorgia Zanaga, con un rischioso esercizio di coppia in cui hanno maneggiato una palla e una fune. Silvia Quadri e Alice Lavezzo hanno eseguito in successione una coreografia rispettivamente con clavette e cerchio, che è stata molto apprezzata. Per concludere, Angela Grisotto ha eseguito un esercizio da individualista con la palla, in cui ha dimostrato tutta la sua maestria. La squadra rodigina di serie D LE ha fatto un’ottima figura e si è aggiudicata il primo posto.

Lo staff tecnico della Sar Ritmica Gimnasia che ha accompagnato le ginnaste nella spedizione di Caorle, può ritenersi decisamente soddisfatto di questa prova. Ragazze e allenatrici sono ora ancora più motivate per le prossime competizioni in programma.

C.S.



Articoli correlati