Home » Baseball giovanile

Squirrels: vinto si o vinto no?!

30 gennaio 2019 Stampa articolo

baseballIMOLA – Premettiamo che il referto numerico è veramente l’ultimo dei pensieri dello splendido team di mini giocatori bolognesi, tanto che solo a gara finita chiedono ai tecnici come sia finita la partita, ma al termine della trasferta di Imola, il punteggio è rimasto in sospeso. Infatti, per alcuni, nel corso del terzo inning, gli avversari ravennati avevano segnato tre punti, per altri solo due. La differenza si è ripercossa sull’esito finale, dove prima il tabellone ha attribuito la vittoria per 12 a 11 ai felsinei, poi ha equamente indicato in un più giusto 12 a 12 il verdetto finale. Finita la parte doverosamente esplicativa dei numeri, eccone altri che dicono quanto stiano felicemente crescendo i ragazzi e le ragazze, scoiattoli: hanno fatto degli out su tutte le basi (a casa, in prima, in seconda ed in terza), coronando poi la prova anche con due prese al volo. “È evidente che l’emozione dell’esordio  – affermano i dirigenti – sta lasciando il posto ad un confortante sviluppo della conoscenza del gioco, testimoniato da belle giocate fatte con sicura decisione. Così si può parlare dei due out consecutivi in terza fra Noemi Virginia, o della giocata di Bassmala da lanciatore che non ha esitato a tirare in seconda, mancando l’out per un’inezia. Naturalmente, anche difendendo bene, si vince con la mazza in mano, e ancora una volta, nel box abbiamo fatto vedere progressi insperati. Battute decise di Jack, Pietro e Beatrice, ai quali non hanno fatto mancare il loro apporto Sofia “Modellina“, Marisol (bene anche in difesa) e, soprattutto, Eleonora al debutto come battitore mancino. Utilissima nel contatto sul lato destro del campo, ha fatto della velocità nella corsa la sua arma attualmente migliore, riuscendo ad arrivare salva in prima due volte su tre. Sorrisi per tutte le scoiattoline (a proposito sono rosa anche loro o conservano la livrea fulva? dibattito modello Marzullo …), giunte ad un nuovo quasi successo, ancora più prezioso se si considera che una mano, ancorché molto robusta, l’hanno fornita solo Jack e Pietro, assenti, per un giorno Alessandro e Francesco. Ora per domenica prossima attendiamo anche i rientri di VirginiaIrene e Sofia, indisposta ma in panchina a sostenere la squadra”.

C.S.



Articoli correlati