- AgoraSportonline.it - https://www.agorasportonline.it -

“Be Active” conquista anche gli insegnanti delle primarie

coni [1]ROVIGO – “Be Active” piace ai bambini e anche agli insegnanti. Il progetto coordinato dal Coni Point di Rovigo e dall’Ufficio scolastico provinciale, e realizzato grazie al sostegno del bando “Sportivamente” della Fondazione Cariparo, raccoglie consensi nelle scuole primarie polesane. Sono sempre più numerosi i plessi che hanno adottato le “pause attive” in orario scolastico: semplici esercizi da svolgere in classe tra una lezione e l’altra, finalizzati a promuovere uno stile di vita più attivo e a ottenere, con tempo e costanza, anche un miglioramento del rendimento scolastico. 

A confermare la bontà di un progetto unico nel suo genere in Veneto e forse anche in Italia sono i commenti positivi che si raccolgono nelle stesse scuole protagoniste del progetto. “A partire dallo scorso autunno abbiamo proposto quotidianamente le ‘pause attive’ in alcune classi del nostro plesso e siamo molto soddisfatti di questa esperienza – racconta Maddalena Mainardi, insegnante alla primaria di Salara – Sono momenti molto utili non solo dal punto di vista motorio: i bambini li attendono con trepidazione, li vivono come un premio, come una valvola di sfogo tra una lezione e l’altra. Si divertono molto e, contemporaneamente, imparano qualcosa di nuovo; per esempio, a individuare i punti cardinali grazie al movimento. In classe proponiamo gli esercizi seguendo le direttive comunicate a inizio anno dall’Ufficio scolastico provinciale; qualche volta li utilizziamo anche nelle ore di educazione motoria. Dopo le ‘pause attive’ gli alunni risultano più attenti e tranquilli”.

“Be Active” si conferma un progetto innovativo anche perché dallo scorso ottobre ha avviato una fitta attività di ricerca e analisi sui bambini coinvolti e sulle loro abitudini quotidiane. Otto esperti laureati in Scienze motorie hanno sottoposto a test e misurazioni circa 260 tra i bambini coinvolti in tutto il Polesine; i dati ottenuti sono stati affiancati alle risposte fornite dalle famiglie attraverso un questionario anonimo a disposizione online. I risultati finora raccolti fotografano lo stile di vita dei bambini di 8 anni della nostra provincia e saranno esposti in un convegno dal titolo “Be Active. Essere attivi tra i banchi di scuola” in programma venerdì 8 febbraio p.v. alle 18 nella “Sala Stucchi” di Palazzo Cezza, in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo. Interverranno il delegato provinciale del Coni Rovigo Lucio Taschin, i professori Piero Ambretti, coordinatore di “Be Active”, e Fabio Vettorello, referente per l’Educazione fisica dell’Ufficio scolastico provinciale, nonché un rappresentante della Fondazione Emanuela Zancan Onlus, che recentemente ha condotto un’interessante studio sugli adolescenti.