Home » BASKET

Rhodigium cade contro Mestre

3 febbraio 2019 Stampa articolo

basketPallacanestro Femminile Mestrina – Solmec Rhodigium Basket 73-68

 Parziali: 18-15, 36-34, 50-49, 73-68

 Pallacanestro Femminile Mestrina: Mainardi 7, Castria 13, Foffano, Rampin 5, Tasca 7, Stangherlin, Trentinaglia, Bortolato, Bates, Romanelli 19, Mattiuzzo 22. All.re Cuppone

 Solmec Rhodigium Basket: Vaccarini, Turri 21, Veronese, Ferraro, Viviani, Masarà, Sorrentino 4, Furlani 2, Cappellato, Ballarin 16, Cognolato 13, Pegoraro 12. All.re Frignani, ass.te Migliorini

 Arbitri: Daniel Allegro di Padova (Pd), Hammadi Ibrahim di Padova (Pd)

DESE (Venezia) – Viene interrotta sul campo avversario della Pallacanestro Femminile Mestrina la striscia positiva di tre vittorie consecutive della Solmec Rhodigium Basket, vinte dalle rivali per 73-58 nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie B femminile. Sin dal fischio iniziale la partita viene giocata molto sul piano fisico, permesso anche dai limitati fischi arbitrali. Il primo quarto di gioco vede un sostanziale equilibrio tra le due squadre che faticano a prevalere l’una sull’altra. Nel secondo quarto diverse scelte sbagliate, poca incisività in attacco e qualche concessione di troppo in fase offensiva da parte delle rodigine portano le rivali a portarsi in vantaggio di 12 punti. Fabio Frignani, tecnico della Solmec Rhodigium Basket, chiama le sue ragazze ad una reazione, che non tarda troppo ad arrivare e permette alle rodigine di accorciare lo svantaggio e portarsi a meno due allo scadere del primo tempo (parziale 36-34). Al rientro in campo, tra le file della Rhodigium, a distinguersi e a dare man forte alle compagne è la playmaker Chiara Turri che da filo da torcere alle avversarie mettendo a segno ben tre triple. Turri, veterana della compagine rodigina, porta a casa un’ottima prestazione individuale con 21 punti realizzati. Nell’ultimo quarto le avversarie trovano in Irene Mattiuzzo il loro jolly. La play con esperienze passate in serie A2, mette a segno quattro triple, portando la sua squadra in vantaggio. Le ragazze di coach Frignani riescono a ricucire parzialmente portandosi a meno tre a pochi secondi dalla fine. A 5 secondi dal suono della sirena non va a segno la tripla per tentare il pareggio, la pivot delle avversarie, Marta Romanelli, viene mandata in lunetta per un fallo su rimbalzo, dove segna entrambi i tiri liberi chiudendo i conti della partita. A spuntarla sono le giocatrici della Pallacanestro Femminile Mestrina per 73-68. Un’altra settimana di duro lavoro in palestra attende le rodigine per limare gli errori e prepararsi al meglio per affrontare la prossima sfida che si terrà sul campo casalingo del Palazzetto dello Sport sabato 9 febbraio alle ore 20.30 contro la Nuova Pallacanestro Treviso.

 

C.S.



Articoli correlati