Home » VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: 1-3 a Portogruaro, capolista in fuga

iretta speciale per il match di ritorno dei quarti di Coppa Italia tra Alva Inox Delta Volley e Stadium Pallavolo Mirandola in programma martedì sera
10 febbraio 2019 Stampa articolo

volleyAlva Inox Delta Volley: 1-3 a Portogruaro, capolista in fuga

TABELLINO

Portomotori Demenego Portogruaro-Alva Inox Delta Volley 1-3

19-25, 25-19, 17-25, 17-25

 Delta: battute vincenti errori 7/14; muri punto: 4.

Alva Inox Delta Volley: Maniero 19, Cuda 10, Bernardi 8, Luisetto 7, Arienti 6, Vanini 4, Trolese 1, Bosetti, Bellini e Michieli 0, Dordei NE, liberi: Lamprecht e Fregnan. Coach: Massimo Zambonin.

PORTOGRUARO (Venezia) – La capolista se ne va. L’Alva Inox Delta Volley supera 1-3 la Portomotori Demenego Portogruaro e vola a più sei in classifica su Monselice, nel frattempo battuta 3-0 da Motta. C’era aria di fuga già alla vigilia, ma i ragazzi di Massimo Zambonin hanno dovuto sudarsi i tre punti in terra veneziana, con Portogruaro – trascinata dal proprio pubblico – capace di annullare il vantaggio iniziale dei nerofucsia. Strepitosa serata di Maniero che conta 19 punti personali a referto.

Alva Inox in campo con Vanini alzatore e Maniero opposto, Arienti e Luisetto centrali, Cuda e Bernardi schiacciatori, Lamprecht e Fregnan liberi. Corrado Pilot, tecnico di Portogruaro si affida a Biason-Boz in diagonale, Paganin-Bottosso al centro, Spizzo-Gabbana in posto quattro, liberi Bertacche e Milan. Arbitrano l’incontro Marco Gambarotto di Paese e Andrea De Nard di Ponte nelle Alpi.

 Parte forte l’Alva Inox con attacco di Cuda, muro di Luisetto e due battute vincenti di Vanini (0-4). Provano a recuperare i veneziani con Gabbana e Paganin (ace del 2-4), ma gli ospiti rispondono per le rime: palla al centro di Luisetto, attacchi di Maniero e Bernardi (doppietta): 3-8, time Pilot. La squadra di casa colleziona tanti punti quanti errori, i nerofucsia non perdonano: gancio al centro di Arienti, ace di Vanini e parallela vincente di Cuda, 7-16. Doppio cambio Portogruaro: fuori Biason-Boz per Pilot-Lian. Nonostante qualche sbavatura, Porto Viro continua a condurre le danze, anche perché gli avversari sbagliano sempre troppo: 19-25, 0-1 Delta.

Tutta un’altra storia il secondo set in cui il Portomotori fa valere il fattore campo fin dai primi scambi: 5-0, time Zambonin. Luisetto si carica la squadra sulle spalle con una tesa e un primo tempo al centro (7-2), ma non è abbastanza, la prestazione dell’Alva Inox sembra aver perso lucidità e precisione. Maniero tenta di dare la scossa con un attacco da seconda (12-8) e una diagonale (14-12), due muri (Gabbana e Spizzo) riportano la squadra di casa a più quattro (16-12). Coach Zambonin alza il muro con Bellini al posto di Vanini (17-14), quindi entra Bosetti al posto di Maniero per completare il doppio cambio. Zambonin si gioca anche le ultime carte, Trolese (21-17, out Luisetto) e Michieli (24-19, fuori Bernardi). Proprio Trolese annulla una palla set (24-19), ma il verdetto è ormai scritto: 25-19, 1-1.

Terzo set, Alva Inox decisa a far valere la propria superiorità. Inarrestabile Maniero che trascina la squadra (a fine frazione saranno 11 i punti personali), dalla diagonale tra posto uno e due del 3-6 all’attacco di seconda linea del 6-8. Dopo un ace di Vanini, time Pilot (6-11). Ancora protagonista Maniero con un mani-out e un pallonetto, 9-16 Delta, altra interruzione comandata da coach Pilot. Cambio Portogruaro, esce Spizzo per Zoia. La formazione di casa recupera qualcosina grazie a Lian e Paganin, ma Maniero non dà tregua (15-21). Due punti per Bottosso in primo tempo, ma Cuda termina il set con una diagonale stretta e un ace: 17-25, 1-2 Alva Inox.

Punto su punto l’inizio del quarto parziale. Pur con qualche errore, l’Alva Inox riesce a staccarsi, Portogruaro decide allora di affidarsi a Pilot in regia (4-7). Efficace Cuda con tre attacchi (9-11), pallonetto di Arienti, ace di Maniero, time Pilot (10-15). Continuano gli errori dei veneziani: fallo di formazione e nuovo time out chiamato dai locali (13-19). Dilaga l’Alva Inox con Cuda (attacco e ace) e Luisetto, 15-23. Michieli rileva Bernardi, qualche errore su entrambi i fronti prima di poter festeggiare i tre punti: 17-25, 1-3 Delta

 Il commento a fine gara di Massimo Zambonin, tecnico dell’Alva Inox: “La partita era stata preparata come sempre, ne è dimostrazione il primo set. Ci siamo persi in qualche leziosità invece nel secondo parziale, non siamo stati pronti contro un avversario che ha spinto perché non aveva nulla da perdere, mentre il resto della gara l’abbiamo gestito senza grosse difficoltà. Siamo molto concentrati sulla gara di coppa di martedì, non sarà una sfida semplice, Mirandola è un avversario temibile e nonostante ci basti solo un set andremo in campo per vincere: non dobbiamo pensare che sia una partita in discesa perché in due settimane le cose possono cambiare”.

Diretta speciale per il match di ritorno dei quarti di Coppa Italia tra Alva Inox Delta Volley e Stadium Pallavolo Mirandola in programma domani sera (ore 20.30). Il consueto live streaming della gara sulla pagina Facebook ufficiale del Delta (www.facebook.com/DeltaVolleyPortoViro) verrà infatti impreziosito da una regia televisiva dedicata con telecronaca e grafiche video.

L’iniziativa – realizzata grazie alla collaborazione tecnica di Piper Vision e al contributo di Bramarai Giochi, negozio di giocattoli di Porto Viro e sponsor dei nerofucsia – intende rendere ancora più coinvolgente la diretta dell’evento, offrendo un servizio di qualità agli utenti del social network che seguiranno l’incontro dal proprio dispositivo mobile o da desktop.

 

C.S.



Articoli correlati