Home » RUGBY

Vittoria con bonus per la Rugby Rovigo con il Mogliano

10 febbraio 2019 Stampa articolo

Mogliano Rugby – Femi-CZ Rovigo 17-25
Marcatori: pt. 5′ m. Majstorovic, n.tr. Mantelli (0-5); 11′ c.p. Jackman (5-3); 14′ m. Majstorovic, tr Mantelli (3-12); 22′ m. Ferraro, tr. Jackman (10-12); 32′ m. Ferro n.tr. Mantelli (10-17);38′ m. De Lorenzi tr. Jackman (17-17); st. 62′ m. Canali ntr Mantelli (17-22); 75′ cp. Chillon (17-25)
MOGLIANO RUGBY 1969: Facchini; D’Anna (43′-53′ Michelini), Pavan, Zanatta, Guarducci; Jackman, Fabi; Bocchi, Corazzi (Cap.) (57′- 62′ per sangue Carraretto), Baldino; Delorenzi (66′ Mengotti), Caila; Cincotto (53′ Michelini), Ferraro, Di Roberto
all.: Cavinato
FEMI-CZ ROVIGO: Antl; Barion, Majstorovic (41′ Visentin), Angelini (66′ Loro), Cioffi, Mantelli, Chillon; Halvorsen (73′ Nibert), Lubian, Vian; Canali, Ferro (cap.); D’Amico (65′ Pavesi), Cadorini (41′ Momberg), Brugnara (75′ Rossi)
all: Casellato
Arb. Bottino (Roma)
AA1 Angelucci (Livorno); AA2 Franco (Udine)
Quarto UomoMerendino (Udine)
Cartellini: 41′ giallo Cincotto (Mogliano Rugby 1969); 62′ Giallo a Bocchi (Mogliano Rugby 1969)
Calciatori: Jackman ¾ (Mogliano Rugby 1969); Mantelli 3/6 (Femi-CZ Rovigo), Chillon 1/1 (Femi-CZ Rovigo)
Note: Pomeriggio coperto e moderatamente freddo, terreno di gioco in buone condizioni, circa 900 spettatori. Osservato un minuto di silenzio all’inizio della gara per la scomparsa dell’amico e per molti anni fisioterapista del Club biancoblù, Giovanni Scilla.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 0; Femi-CZ Rovigo 5
Man of the match:  Ferro (Femi-CZ Rovigo)

MOGLIANO VENETO  – Vittoria con bonus ma sofferta per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta che al “Quaggia”, nella quattordicesima giornata del TOP12, supera il Mogliano Rugby 1969 per 25-17.

Dai primi istanti del match il Mogliano mette pressione ai rossoblù che però non si fanno intimorire e, ottenuto il possesso, ci mettono pochi minuti ad andare oltre la linea dopo una splendida azione al largo: è Majstorovic al 4’ a schiacciare l’ovale, Mantelli non centra i pali per la trasformazione. I padroni di casa non demordono e mettono in difficoltà i Bersaglieri con il pack, ottenendo al 10’ un calcio a favore che Jackman mette dentro accorciando le distanze sul 3-5. La mischia rossoblù però risponde subito dopo ottenendo un calcio a favore al limite dei 22 avversari che manda i Bersaglieri in touche sui 5 metri dove, dopo una serie di pick and go, si apre il gioco ed è nuovamente Majstorovic a trovare il buco nella difesa dei padroni di casa e a segnare la seconda marcatura al 14’. La trasformazione di Mantelli va a segno: 3-12. Al 21’ arriva la risposta dei padroni di casa che dopo una maul avanzante sui 5 metri rossoblù e vari pick and go riesce a schiacciare oltre la linea con il tallonare Ferraro. La meta viene trasformata da Jackman: 10-12. Dopo aver ottenuto al 30’ un calcio a favore per fuorigioco dei padroni di casa, i rossoblù tornano in rimessa laterale sui 5 metri del Mogliano dove mettono in piedi un ottimo drive avanzante che apre la strada per la terza meta di giornata, a firma di capitan Ferro, che Mantelli non trasforma. Al 36’, sul 10-17, forti della superiorità in mischia i padroni di casa entrano nei 22 rossoblù e tentano una nuova incursione riuscendo infine ad andare in meta con Delorenzi. La trasformazione di Jackman manda le squadre agli spogliatoi sulla parità 17-17.

Il secondo tempo inizia con i rossoblù agguerriti che provano subito a sfondare la linea difensiva dei padroni di casa, i quali dopo appena due minuti rimangono con un uomo in meno per un giallo a Cincotto per placcaggio alto ai danni di Mantelli. Nonostante l’inferiorità numerica il Mogliano continua a mettere in difficoltà i rossoblù, soprattutto con la mischia chiusa, ma la difesa dei Bersaglieri non si fa trovare impreparata. Al61’, con Rovigo in attacco a pochi metri dalla linea di meta, i padroni di casa rimangono nuovamente con un uomo in meno per un giallo al numero 8 Bocchi e questa volta i rossoblù sfruttano nel migliore dei modi la superiorità numerica andando a segnare la meta del bonus con Momberg, dopo un drive avanzante sui 5 metri avversari. La trasformazione di Mantelli s’infrange sul palo sinistro con il punteggio sul 17-22. Al 72’. Appena superata la metà campo, i rossoblù ottengono un calcio a favore e optano per andare tra i pali ma dalla piazzola Mantelli conferma la sua giornata no. Due minuti dopo si ripresenta l’opportunità di allungare ulteriormente e stavolta è Chillon a calciare e centrare i pali: 17-25. Sul finire del match il Mogliano ottiene un calcio a favore da mischia e opta per andare per i pali cercando il punto di bonus difensivo: Jackman dalla piazzola però è impreciso e la partita termina con il punteggio di 17-25.

Alla fine del match commenta così l’allenatore rossoblù Franco Properzi: “Non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco e abbiamo subito i loro avanti ma dopo un primo tempo sottotono i ragazzi hanno reagito e sono riusciti a venirne fuori. Abbiamo ottenuto cinque punti, che sono punti d’oro qui a Mogliano”.

“Siamo stati bravi a portare a casa i cinque punti oggi – afferma il capitano e Man of the Match Matteo Ferro – non è il singolo che fa la differenza ma il gioco collettivo, fino ad ora abbiamo sempre giocato come squadra e, come ho detto anche domenica scorsa, quando giochiamo tutti insieme e con la stessa testa la partita la portiamo a casa. Oggi è stata una sfida molto difficile e molto brutta rispetto alle ultime che abbiamo fatto, però guardiamo il lato positivo: siamo stati bravi ad uscirne tutti insieme e a portare a casa cinque punti. Sapevamo che la mischia era il loro punto di forza, lo avevamo già visto all’andata, hanno messo in difficoltà anche gli altri avversari. Però ripeto, siamo riusciti a fare nostra la partita e i cinque punti erano l’obiettivo che dovevamo centrare”.

C.S.



Articoli correlati