Home » Artistico, PATTINAGGIO

I quartetti dell’Olimpica Skaters Rovigo ai regionali di Caorle

20 febbraio 2019 Stampa articolo

pattinaggioCAORLE (Venezia) – Si è svolto durante il week end appena trascorso, il campionato regionale FISR 2019 della specialità Gruppi Spettacolo nella sempre splendida cornice della città di Caorle, detta anche la piccola Venezia per l’affinità architettonica, evento sportivo ben organizzato dalla società di pattinaggio artistico Portogruaro A.S.D. presso il Palazzetto dello Sport “Vicentini” di piazzale Olimpia.

Hanno partecipato a questo campionato circa 60 società di pattinaggio artistico per circa 1000 atleti in gara provenienti da tutto il Veneto che per la sesta volta si sono ritrovati nella città di Caorle. Le gare hanno impegnato il pomeriggio di venerdì 8 febbraio e sono durate fino a tutta domenica 10 febbraio per un confronto casalingo in Veneto ed in preparazione ai campionati italiani che si svolgeranno a Firenze dal 21 al 24 marzo.

La società rodigina Polisportiva Olimpica Skaters Rovigo A.S.D. ha partecipato con le formazioni Olimpica Ethereal nella categoria Quartetti Divisione Nazionale, Olimpica Roses nella categoria Quartetti e le giovani atlete Olimpica Dream in categoria Quartetti Jeunesse.

Le atlete rodigine hanno avuto l’opportunità di confrontarsi nel difficile panorama regionale del pattinaggio artistico nelle varie categorie dei quartetti gareggiando contro atleti di spiccato valore tecnico e comunque al di là dei risultati facendo delle discrete esibizioni.

Le prime atlete dell’Olimpica Skaters che sono scese in pista per questo campionato regionale, nel pomeriggio di venerdì 8 febbraio, sono state Francesca Campaci e Ilaria Nai della società ASA Polisportiva Agna che insieme a Giulia Rizzi ed Emma Toso della società Olimpica Skaters Rovigo compongono il Quartetto Divisione Nazionale Olimpica Ethereal. Per la stagione sportiva 2019 hanno presentato un omaggio al grande pittore olandese “Vincent van Gogh richiamato sia nelle musiche (“Starry, Starry Night”) che nell’abito ispirato ai dipinti “I Girasoli” e a “Notte stellata”. La formazione ha ben eseguito il disco guadagnando 67.60 punti e posizionandosi al 5° posto della classifica.

Domenica 10 febbraio è stato giorno di gara per il Quartetto Jeunesse Olimpica Dream e per il Quartetto Olimpica Roses.pattinaggio

Giulia Bortoloni, Francesca Collo, Giulia Stafa e Alessia Zanaga, tutte atlete dell’Olimpica Skaters Rovigo, compongono la formazione del Quartetto Olimpica Roses che per la stagione 2019 ha presentato il disco di gara “Profumo di Provenza” un viaggio immaginario tra le distese di lavanda che caratterizzano quella particolare regione della Francia. L’esibizione, pur eseguita regolarmente, non ha impressionato la giuria che ha assegnato al quartetto il punteggio di 68,60 posizionandolo al 12° posto.

A seguire, sempre nella giornata di domenica si è esibito il Quartetto Jeunesse, formazione composta dalle seguenti atlete: Anastasia Meante, Sonia Olivieri, Blanca Tommasi e Sueli Tonioli della Pol. D. Olimpica Skaters Rovigo e Alice Sarti, della Società di Pattinaggio Free Time di Badia Polesine che hanno presentato il disco di gara della stagione 2019 “Wonderland” ispirato al personaggio del Cappellaio Matto di Alice nel Paese delle Meraviglie. La buona esibizione fa guadagnare loro 61.10 punti posizionando il quartetto al 13° posto della classifica.

Tutti i 3 quartetti sono allenati da Erika Bizzaro che per la stagione 2019 si è avvalsa della collaborazione del coreografo Andrea Bassi, i quali auspicavano a risultati migliori ma lo sport è una grande lezione di vita, una continua e meravigliosa palestra di valori e soprattutto quando i risultati non corrispondono alle aspettative da lì si deve ripartire per migliorarsi sempre con maggiore grinta e impegno.

Nel frattempo, il presidente Diego Brunizzo, il direttore sportivo della società, nonché tecnico federale Tiziana Maria Gasparetto e il resto del consiglio direttivo incitano tutti gli atleti a non mollare l’impegno profuso per ben figurare ai prossimi impegni sportivi migliorando sé stessi da un punto di vista sportivo e di vita.

C.S.



Articoli correlati