Home » BASKET, femminile, serie B

Rhodigium cede al Pordenone

24 febbraio 2019 Stampa articolo

Rhodigium Basket – Sistema Rosa 40-56

9-16; 19-31; 25-51

Rhodigium Basket: Vaccarini 5, Turri 8, Zamboni, Masarà 4, Ferraro, Sorrentino 3, Furlani, Cappellato, Ballarin 10, Cognolato 2, Pegoraro 6, Viviani 2. All. Frignani

Sistema Rosa: Luraschi, Cella 2, Meldere 19, Gregori, Camporeale, Maniero, Recanati, Leonardi, Grattini 6, Stangherlin. All Da Preda

1° Arbitro: Ionut Vlad Sandu di Ponzano Veneto (TV) e 2° Arbitro: Nicolò Zentilin di Crespano Del Grappa (TV)

ROVIGO – La Rhodigium incappa in una serata no e subisce l’ottimo gioco del Pordenone pagando un primo e un terzo quarto sottotono in cui le friulane hanno costruito il loro successo finale. Nel secondo quarto le rodigine hanno giocato alla pari con le avversarie almeno per una parte del parziale mentre nell’ultimo quarto le padrone di casa sono riuscite a recuperare 10 punti ma insufficienti per raggiungere un Pordenone che aveva messo in disparte una considerevole dote. Un ultimo quarto comunque in cui le rossoblù hanno dato il massimo grazie anche alle giovani entrate per dare respiro alle compagne.

Partenza decisamente a rilento per la Rhodigium che non trova, al contrario delle avversarie, il feeling con il canestro e si ritrova con un parziale dopo 4 minuti di gioco di 0-12. Sblocca la situazione Ballarin poco dopo ma Pordenone conserva il vantaggio, all’8’ il punteggio è di 5-14. Molto reattive anche a rimbalzo le friulane dominano il primo parziale che si chiude sul punteggio di 9-16.

Nel secondo quarto vanno subito a canestro le rodigine con Sorrentino ma replica immediatamente Pordenone. Grande peso sul gioco ha la maggior fisicità (altezza) delle ospiti. Dopo 3 minuti, il punteggio è di 11-20. In difesa le rodigine sono costrette al fallo mentre in attacco i rimbalzi sono spesso appannaggio delle lunghe friulane. Dalla lunetta accorcia di 2 punti Ballarin, 13-22. Masarà sigla dalle media distanza il 15-24. Al 7’ il punteggio è di 15 – 28 con le rodigine che faticano ad essere precise al tiro per la grande difesa delle avversarie. Masarà sigla il 17-29. Pegoraro dalla media distanza 19-29. Al riposo lungo si va sul punteggio di 19-31.

Al rientro in campo dopo 2 minuti è il Pordenone a violare il canestro avversario. Va in lunetta Furlani, fuori il primo e anche il secondo ma Rhodigium mantiene il possesso di palla e Turri concretizza 21-34. In lunetta Pordenone non sbaglia. Rovigo replica dalla media distanza. Torna ai liberi Sistema Rosa 23-37. Contropiede del Pordenone 23-40. Rovigo perde molto in lucidità sopraffatto dalla maggior fisicità delle avversarie che dettano il ritmo della partita. Ballarin firma il 25-44, ma Pordenone replica subito e poi ancora in contropiede.

Ultimi dieci minuti di gioco con un divario di ben 26 punti da recuperare, missione impossibile, ma con Rovigo che potrebbe almeno cercare di diminuire la forbice. Intanto coach Frignani manda a riposo Pegoraro e Ballarin facendo entrare a turno, forze fresche come Vaccarini, Viviani, Cappelato e Ferraro. Le rossoblù si portano sul 27-51. Vaccarini va per il 29-53. Turri sigla il 31-53 e poi il 33-54. Cognolato non sbaglia in penetrazione e va sul 35-54. Viviani 37-54.  Va dalla lunga distanza Vaccarini 40-54. L’ultimo canestro è appannaggio delle ospiti, poi arriva la sirena finale.

 

Iole Sturaro



Articoli correlati