Home » A2, Calcio a 5, Femminile

Final Four A2 femminile: il Granzette è pronto!

5 marzo 2019 Stampa articolo

calcioROVIGO – Al via la fase finale della seconda edizione della Coppa Italia di categoria A2 femminile: la Final Four si svolgerà il 30-31 marzo 2019 presso la Palestra Franchetti di Mestre, che vedrà scontrarsi le 4 squadre qualificate, iscritte al campionato di categoria: Union Fenice, PM Granzette, Futsal Molfetta e Virtus Ragusa.

La semifinale di apertura della manifestazione vedrà impegnato il Futsal Molfetta contro il Granzette sabato 30/03/19 alle ore 18, a seguire alle 20.30 il secondo incontro tra Union Fenice e Virtus Ragusa.

Le due vincenti duelleranno nel big match di domenica 31/03/19 alle ore 18.30 per conquistare l’agognato titolo.

Facciamo un passo indietro e vediamo come sono approdate queste quattro squadre alla Final Four.

La Coppa Italia di serie A2 femminile ha preso avvio il 30/09/18 con partecipazione di tutte le società iscritte al medesimo campionato di categoria.

Il torneo si articola in tre turni preliminari e la Final Four. Al primo turno hanno partecipato 46 squadre che sono state divise in 14 triangolari e 2 accoppiamenti seguendo i gironi di campionato. Le vincenti dei rispettivi raggruppamenti si sono poi qualificate per il secondo turno. La terza fase, invece, si è svolta ad eliminazione diretta sempre tra le squadre del medesimo girone. Infine, le migliori 4 si scontreranno nella Final Four in sede unica.

Le gare di semifinale di sabato 30/03 saranno visibili in diretta sulle piattaforme Social della Divisione Calcio a 5, mentre la finale, prevista domenica 31/03 alle 18.30, sarà trasmessa in diretta sul canale televisivo nazionale Sportitalia.

Il Granzette è pronto per questa nuova esperienza e si sta impegnando per ottenere i risultati prefissati, lo conferma anche il mister Chiara Bassi: “Si intensifica il lavoro di preparazione in vista della Final Four, mantenendo comunque alta l’attenzione anche sul campionato, due obiettivi per cui le ragazze stanno lavorando duramente. È importante rimanere concentrati con la testa e con il corpo poiché lo sforzo richiesto è in doppia veste ma potrebbe essere anche molto appagante. Esserci qualificati per la Final Four è un avvenimento storico e l’abbiamo raggiunto grazie ad un gruppo compatto e volenteroso di far bene per cui siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida con il massimo entusiasmo.”

 

C.S.



Articoli correlati