Home » BASEBALL-SOFTBALL

Prime amichevoli per le squadre rossoblù

Sfida in famiglia per la Serie B. Le ragazze del softball a Ronchi dei Legionari
15 marzo 2019 Stampa articolo

baseballROVIGO – Primi giri di mazza per il Baseball Softball Club Rovigo. A poche settimane dall’esordio nei rispettivi campionati, le squadre di punta della società rossoblù, come sempre supportata da Itas Assicurazioni e Adriatic LNG, sono pronte ad affrontare i primi test. Una serie di amichevoli per scaldare i motori e capire quali aspetti correggere in vista delle ormai prossime partite con punti in palio. I primi impegni già domenica 17 marzo. La formazione maschile iscritta al campionato di Serie B alle 10.30 giocherà sul diamante di casa della Tassina contro la formazione rossoblù di Serie C; una sgambata in famiglia che servirà a entrambe le squadre per affinare schemi e preparazione atletica. Contemporaneamente le ragazze del softball di Serie A2 saranno impegnate in amichevole a Ronchi dei Legionari.

Il cammino dei ragazzi del manager Fidel Reinoso proseguirà con un nuovo test a Castelfranco Veneto il 24 marzo. Per le ultime due partite di preparazione sono state scelte compagini di categoria superiore, ossia di Serie A2: il 31 i rossoblù saranno a San Giovanni in Persiceto ospiti degli Yankees BSC, mentre il 7 aprile andranno a Minerbio per sfidare il San Lazzaro di Savena. Poi sarà ora di fare sul serio con la prima giornata del girone B di Serie B che vedrà arrivare sul diamante di via Vittorio Veneto il Pastrengo.

Le ragazze del softball, invece, proseguiranno il loro prestagione il 23 marzo in casa del New Softball Bologna. In ambito femminile il Baseball Softball Club Rovigo ha avviato una collaborazione con l’esperto coach Adriano Morabito, che una volta alla settimana sarà a Rovigo come consulente per il settore giovanile del softball. Un’arma in più per alimentare il processo di crescita del vivaio rossoblù.

La nuova stagione del Baseball Softball Club Rovigo si aprirà con il tanto atteso completamento del campo della Tassina. I lavori di ultimazione degli spogliatoi e di sistemazione degli arredi esterni, finanziati grazie a un contributo della Fondazione Cariparo, sono quasi in dirittura d’arrivo.

C.S.



Articoli correlati