Home » CANOA

Polesani in luce a Chioggia

24 marzo 2019 Stampa articolo

CHIOGGIA (Venezia) -Domenica sulle acque della laguna veneta nel bacino del Lusenzo a Chioggia, grazie all’organizzazione della locale associazione, ben 277 atleti in rappresentanza di 17 società del Veneto e di fuori regione, si sono dati battaglia per la conquista dei titoli regionali 2019 di fondo sulla distanza dei 5000mt per le categorie Ragazzi, Junior, Senior e Master oltre che per le gare regionali riservate alle categorie Allievi e Cadetti sulle distanze dei 2000mt.  Solo per la categoria Allievi la distanza di riferimento erano i 200mt. 

Immancabili gli atleti della canoa polesana che si sono confrontati con i migliori atleti veneti e di fuori regione in una splendida giornata di sole, decisamente primaverile, che ha consentito il regolare svolgimento della manifestazione che, come di consueto non ma mancato di regalare ancora grandi soddisfazioni con un bottino di ben 3 medaglie regionali: un oro, un argento ed un bronzo.  

La cronaca della manifestazione vede nella finale del K1 5.000 m. Ragazzi Maschile in 14° posizione Nicola Albertin con un tempo di 25’36″03 distacco +4’14″61.

Tra le ragazze Giulia Munerato chiude la sua fatica in settimana posizione con un tempo di 26’08″87 distacco +2’11″55 e la compagna di squadra Veronica Padoan è nona con il tempo di 26’49″40 distacco +2’52″08. 

Nell’impegnativa specialità del K1 Senior Maschile, in settima posizione troviamo Pawel Kruc’ tempo 21’42″29 distacco +1’25″28.

Nell’ambito delle categorie giovanili sono arrivate le medaglie con Petra Biasioli nel K1 4,20 200 m. Allieve A che sbaraglia tutte le avversarie nella seconda metà di gara.   A breve distanza il fratello Gabriele Biasioli taglia il traguardo nella 1ª serie del K1 4,20 2.000 m. Allievi B Maschile in seconda posizione con un ottimo tempo di 12’29″26 e un distacco +17″86 ma che nell’ambito delle 3 serie Allievi B lo pone ancora una volta tra i primi 5 atleti del Veneto il che lascerebbe ben sperare per una sua selezione in squadra veneta in occasione delle finali nazionali del canoagiovani in programma come di consueto a Caldonazzo a settembre. 

Debutto in acqua per il K2 5,20 2.000 m. Allievi B Maschile con la settima posizione di Edoardo Albertin e Giacomo Santato con il tempo di 14’29″85 ed un distacco di +3’29″09 dall’equipaggio primo classificato. 

Ancora un podio, il terzo della giornata nel K1 4,20 2.000 m. Allievi B Femminile con il bronzo di Alice Padoan che chiude il suo percorso con il tempo di 14’20″18 e un distacco di +1’15″89.   Peccato invece per Emma Boccardi che aveva ben gareggiato e stava per chiudere poco dopo Alice ma viene penalizzata per non aver tagliato il traguardo all’interno delle boe che delimitano l’arrivo e viene così esclusa dalla classifica finale.   

Nel K1 2.000 m. Cadetti A Femminile ottava posizione per Helena Garbato con il tempo di 13’40″29 ed un distacco di +2’22″33. Nella stessa categoria maschile, Dario Boccardo è sesto con 13’24″07 ed un distacco +3’3″93.   Infine, tra i cadetti B quinta posizione per Giovanni Zerbinato, con il tempo di 11’46″06 ed un distacco di +1’24″22. 

Complessivamente una buona esperienza, con diversi atleti a nutrire il vivaio che per vari motivi sono tuttavia rimasti a casa ed ampi margini di miglioramento un po’ per tutti i ragazzi soprattutto adesso che con la bella stagione potranno dedicarsi con maggiore assiduità agli allenamenti in canoa. 

C.S.



Articoli correlati