Home » Football

Arriva la sfida chiave della stagione

27 marzo 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Il calendario del campionato 2019 degli Alligators Rovigo è strano, visto che si aprirà e si chiuderà con partite in settimane consecutive, mentre nella sua fase centrale ha avuto un intero mese di interruzione. Che per fortuna terminerà finalmente con la sfida di sabato sul campo 3 dello Stadio Mario Battaglini, dove gli alligatori polesani affronteranno gli storici Doves Bologna.

Sarà una sfida inedita ma piena di fascino, in quanto i biancorossi emiliani sono una squadra dal grande passato. Difatti hanno nel loro albo d’oro anche uno scudetto della massima serie italiana ed una finale del campionato europeo per club giocata contro i finlandesi Taft Vantaa.

Le due squadre scenderanno in campo con spiriti opposti, ma con la stessa necessità di raggiungere la vittoria. Infatti i Doves arrivano a questo match dopo due sconfitte contro i Ravens Imola e gli Islanders Venezia ed hanno quindi grande voglia di raddrizzare la stagione. I rodigini, invece, hanno avuto quattro settimane per lavorare e migliorarsi dopo i grandi festeggiamenti per l’inattesa ma altamente soddisfacente vittoria sugli imolesi, campioni d’Italia in carica della III Divisione, ma devono assolutamente evitare di pensare che questo basti.

Infatti l’obiettivo di crescita della squadra guarda ai playoff, e per raggiungerli sono necessarie le vittorie con Bologna. Insomma il 2019 degli Alligators è in palio sabato sul terreno amico di Rovigo, e non bisogna assolutamente lasciarsi sfuggire l’opportunità!

Per questo servirà anche il supporto della città, col pubblico polesano caldamente invitato a farsi sentire sugli spalti del Battaglini, dove ci sarà accesso libero, per spingere l’attacco guidato dal quarterback Giorgio “Show” Omietti e caricare la difesa di capitan Alberto “Barba” Quadretti.

Poi al termine della partita squadra e supporter si sposteranno a Sant’Apollinare, dagli amici del ristopub Santa Fé, partner degli Alligators, per festeggiare il risultato finale oppure consolarsi nel caso di brutte notizie. Ma conviene sia la prima possibilità, altrimenti il capo allenatore Marco Masotto la farebbe pagare duramente ai giocatori negli allenamenti della prossima settimana!

C.S.



Articoli correlati