Home » A2, Calcio a 5, Femminile

Secondo posto che vale oro per il Granzette

1 aprile 2019 Stampa articolo

calcio a 5Pm Granzette-Virtus Ragusa 2-6 (0-3 P.T.)

Pm Granzette: Grandi, Vannini, Sinigaglia, Andreasi, Longato, Ansaloni, Costa, Ardondi, Piccinardi, Zanetti, Cappelletto, Omietti. All Bassi

Virtus Ragusa: Sirna, Othmani, Brkan, Privitera, Patri, Spinello, Pernazza, Li Noce, Di Salvatrice, Matranga, Iwamura, Arinelle. All. Nobile

MARCATORI: 11’29” p.t. Pernazza (VR), 17’40” e 19’37” Patri (VR), 1’47” s.t. Longato (G), 6’51” Zanetti (G), 11’02” Patri (VR), 15’02” e 16’55” Privitera (VR)

MESTRE – Finale di Coppa Italia di serie A2 femminile al cardiopalma, domenica 31 a Mestre, tra Granzette e Virtus Ragusa che hanno duellato senza risparmiarsi per aggiudicarsi la tanto sognata Coppa Italia.

Le ragazze rodigine purtroppo non ce la fanno a conquistare l’ambito trofeo contro il Virtus Ragusa, squadra di altissimo livello tecnico e con giocatrici straniere professioniste.

Il Granzette scende in campo consapevole dell’impresa compiuta il giorno prima contro un valido Futsal Molfetta, battuto ai rigori, e si gioca il tutto per tutto con grande impegno e sacrificio. 

Il primo tempo vede il Ragusa gestire la partita con offensive che vengono prontamente respinte tra i pali da Grandi, fino a quando il risultato si sblocca al 12′ con il gol di Pernazza e pochi minuti dopo, la stessa permette a Patri di realizzare il doppio vantaggio. Verso la fine del tempo il Granzette alza testa e trova buone occasioni di gioco purtroppo non concretizzate. Si va al riposo sul 3-1 con la doppietta di Patri che sembra chiudere la partita a favore del Ragusa, ma così non è. Le neroarancio nella ripresa scendono in campo più combattive che mai e trascinate da Longato e Zanetti realizzano due reti spettacolari accorciando nettamente le distanze (3-2). Ora sono le rodigine a spingere e a tenere le redini del gioco, le siciliane tentano invano di superare Grandi che con ottimo tempismo e coraggio sventa tutti gli attacchi e con merito viene poi premiata come miglior portiere della competizione. Nella seconda metà del tempo Patri con due giocate di qualità riesce ad allungare le distanze firmando 2 reti, il mister Bassi opta così per il portiere di movimento e si creano delle buone occasioni purtroppo bloccate dal gol del 6-2 di Pernazza.

Termina così una finale piena di emozioni, la coppa viene conquistata dal Ragusa ma le ragazze rodigine ne escono comunque vincitrici tra i fortissimi applausi dei tifosi, perché loro l’impresa l’hanno compiuta davvero.

 

C.S.



Articoli correlati