Home » ATLETICA, SECONDO PIANO

Pioggia di medaglie all’esordio outdoor

Tanti successi e piazzamenti sul podio per i Ragazzi e Cadetti nerarancio nelle due gara di apertura della stagione all’aperto a Curtarolo e Padova. Doppio oro per Chiara Boccato
2 aprile 2019 Stampa articolo

Se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, la nuova stagione outdoor di Confindustria Atletica Rovigo si prospetta davvero spettacolare. Sabato e domenica tra Curtarolo e Padova si sono disputate le gare di apertura del calendario provinciale estivo, che come ormai consueto ha visto gli atleti polesani confrontarsi con quelli della provincia di Padova. Pioggia di medaglie per la società nerarancio che ha schierato al via il meglio delle categorie Ragazzi e Cadetti.

Nel 10° Meeting di Curtarolo, che ha dato il via al Campionato di società proprio della categoria Ragazzi, il risultato di spicco è arrivato da Riccardo Malin, secondo assoluto nel lancio del vortex con 41,76 metri. Poi domenica allo stadio “Colbachini” i Ragazzi sono stati impegnati nelle prove generali in vista del Campionato regionale di staffetta: ottime prestazioni dei quartetti nerarancio, in particolare delle Ragazze che hanno sfiorato il podio con un quarto posto da applausi (Angela Zamberlan, Betty Omobude, Maya Aurora Maldina, Mandy Fadika). Nel weekend si registra anche il buon nono posto di Antonio Gullello alla seconda tappa del Campionato regionale di marcia corso a Cavriè (Treviso). “Grande partecipazione dell’intera squadra Ragazzi di Confindustria Atletica Rovigo che si è presentata al completo per queste prime due gare – sottolinea Massimilano Marzanati, coach della categoria per Confindustria Atletica Rovigo – Sabato torneremo in pista con le Ragazze impegnate in un’altra giornata di gare di salto in alto, 60 metri piani, marcia e getto del peso, mentre il giorno successivo affronteremo con molte speranze il Campionato regionale staffette”.

Ben quattro gli ori conquistati nella categoria Cadetti. Due sono finiti al collo di Chiara Boccato che sabato nel 10° Meeting di Curtarolo ha battuto la concorrenza nella gara di getto del peso con la misura di 9,11 metri; il bis il giorno dopo a Padova con una spallata da 26,82 metri che le ha permesso di vincere la prova di giavellotto. Nella prima giornata ottimo bronzo per Martina Luppi sugli 80 metri piani. Al “Colbachini” è arrivata l’ennesima conferma di Chiara Fantin che ha stravinto la gara di salto in lungo e atterrando a 5,13 metri ha colto uno straordinario personale. Ma l’asse di battuta patavino ha sorriso anche ad altri atleti di Confindustria Atletica Rovigo: personal best anche per Giovanni Lo Cascio e Francesco Gregioli, ottimi esordi all’aperto anche per Giada Coltro ed Elena Boscolo. Un’altra medaglia è arrivata anche dal mezzofondo grazie ad Antonio oliva, splendido oro nei 1200 siepi col tempo di 3’53”. “Sono enormemente felice – commenta il coach dei Cadetti, Paolo Negrini – Era difficile sperare in un tale bottino. Mi aspettavo progressi perché gli allenamenti settimanali vanno al meglio, ma tradurli in medaglie non è mai una cosa scontata”.

Naturalmente soddisfatto anche il responsabile agonismo di Confindustria Atletica Rovigo, Massimo Capitozzo: “La partenza della stagione all’aperto è sempre delicata perché ci dice se durante l’inverno abbiamo lavorato nel modo giusto – osserva – Visti i risultati di questo primo fine settimana, abbiamo la conferma di essere sulla strada giusta. Ottime le vittorie e i piazzamenti arrivati dalla categoria Cadetti, anche tra i Ragazzi non sono mancati gli acuti e i progressi. La sinergia attivata con Assindustria Sport Padova e il fatto di aver integrato il nostro calendario con quello della provincia di Padova, stanno dando i frutti sperati. Nell’ottica di questa collaborazione, a luglio dedicheremo a Cadetti e Ragazzi anche un campus in montagna con i tecnici di entrambe le società”.

C.S.



Articoli correlati