Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: gara a tutta adrenalina con la Silvolly

5 aprile 2019 Stampa articolo

volleyPORTO VIRO – Non conta il passato, così come non contano i buoni rapporti tra i due club, perché c’è da scommettere che anche questa volta Silvolley e Alva Inox Delta Volley se le daranno di santa ragione. Gara a tutta adrenalina quella in programma domenica 7 aprile (ore 18) al Palasport di Trebaseleghe, provincia di Padova. L’Alva Inox ha di fronte a sé uno degli ostacoli più insidiosi di questo ultimo scorcio di stagione. Già all’andata a Porto Viro Silvolley fece vedere i sorci verdi ai nerofucsia, che dovettero sudare le fatidiche sette camicie per rimontare i due iniziali set di svantaggio.

Al di là del risultato finale (3-2 per il Delta), Trebaseleghe destò l’impressione di essere una squadra con tanto, tantissimo potenziale. Un potenziale che, però, i ragazzi di Diego Poletto non sono riusciti ad esprimere con continuità nell’arco della stagione. Così si spiega l’ottava posizione in classifica dei mussi patavini, lontani dalle parti nobili della classifica ma anche dagli abissi della zona retrocessione. Il rendimento casalingo di Silvolley è sintomatico in questo senso: cinque vittorie e sei sconfitte, vale a dire né carne né pesce per una formazione che, invece, di carne ne avrebbe parecchia da mettere sul piatto.

Abbiamo già parlato del match d’andata e delle difficoltà incontrate dal Delta, senza ricordare, però, che in quell’occasione i nerofucsia erano privi dello squalificato Alessandro Dordei. Il guerriero romano sarà della partita domenica ed è pronto a trasmettere la consueta carica elettrica ai suoi compagni: “Ci aspetta una gara difficile, la classifica non rispecchia il vero valore di Silvolley, che evidentemente è incappata in una stagione sfortunata – dichiara Dordei – All’andata ho dovuto soffrire in tribuna per una squalifica che reputo ingiusta, ma almeno ho avuto modo di osservare con attenzione l’avversario. Trebaseleghe è una squadra molto fisica con attaccanti di alto livello. Non mi riferisco al solo Tosatto ma anche ai due laterali Monetti e Ribon, che mi piacciono molto, così come a Rampin, uno dei migliori centrali del nostro girone”.  

“Personalmente non penso che queste ultime partite di campionato siano delle ‘finali’, quando hai obiettivi ambiziosi devi partire già dalla prima gara con l’idea di vincerle tutte – prosegue Dordei –. Se giochiamo come sappiamo, comunque, possiamo fare risultato pieno domenica. Il nostro problema è che a volte giochiamo contro noi stessi, dobbiamo imparare a limitare i cali di tensione e a capitalizzare anche le palle sporche che ci arrivano”.

In chiusura, uno sguardo d’insieme al futuro prossimo dell’Alva Inox: “L’obiettivo adesso è concludere al meglio il campionato, perché sappiamo quanto è importante arrivare primi in ottica playoff – analizza ancora Dordei – Abbiamo tanti impegni in questo periodo, bisogna essere bravi ad affrontarli uno alla volta. La Coppa Italia sicuramente ci porterà via energie fisiche e mentali, ma non possiamo nasconderci, siamo qui per provare a vincere tutto e ci proveremo fino in fondo”.

C.S.



Articoli correlati