Home » Corsa, PATTINAGGIO

Prosegue l’attività sportiva della Delta Roller Porto Viro

19 aprile 2019 Stampa articolo

pattinaggioPORTO VIRO (Rovigo) – Prosegue l’attività sportiva della Delta Roller Porto Viro, l’associazione di pattinaggio con sede nel cuore del territorio del Delta del Po. Genitori, staff tecnico e atleti infatti, dopo il consueto allenamento si sono ritrovati tutti insieme per una conviviale all’insegna dello stare insieme e della condivisione  per uno sport dove non manca lo spirito agonistico e l’opportunità per i giovani di vivere esperienze sportive che trovano molte analogie con la vita di tutti i giorni, come il mettersi in gioco nell’affrontare le competizioni, accettando i risultati delle gare in maniera critica e costruttiva. Un’occasione per tutta la squadra, quella della conviviale tenutasi a Porto Viro, per discutere dei prossimi appuntamenti sportivi che coinvolgeranno le giovani leve in trasferte agonistiche e comunque organizzate sotto l’egida della Federazione Italiana Sport Rotellistici (Firs). Il prossimo appuntamento sarà al centro Salesiano di San Giusto di Porto Viro, in occasione della prima giornata della festa dell’oratorio prevista il 28 Aprile. Una giornata di allenamento in cui i piccoli pattinatori si confronteranno in prove di destrezza, alternati a momenti di gioco e convivialità con i loro coetanei sportivi, nella location di ritrovo per eccellenza dei giovani portoviresi. Successivamente si inizierà con l’annata agonistica con l’immancabile appuntamento in quel di Ferrara, per una giornata in cui la città Emiliana diventerà la capitale italiana del pattinaggio, per il ricco programma delle competizioni in calendario che da 60 anni ad oggi richiama pattinatori della specialità corsa, free style e retrorace, da tutta la penisola. I velocisti della Delta Roller si cimenteranno nelle categorie giovanissimi ed esordienti e nella prevista cucciolata. Un’occasione per gli allievi della società sportiva del delta di poter vedere concretamente cos’è il mondo del pattinaggio e allo stesso tempo far parte integrante di un circuito sportivo per sane competizioni dove non mancheranno i grandi campioni di tale disciplina. Esempi da emulare per lo stile di pattinata, sull’asfalto di piazza Ariostea, e per i prevedibili risultati da podio, tanto ambiti al 60esimo trofeo del lavoro “città di Ferrara”.pattinaggio

C.S.



Articoli correlati