Home » RUGBY

Rovigo vince contro Calvisano ma per differenza punti i gialloneri vanno in Challenge Cup

20 aprile 2019 Stampa articolo
rugbyFEMI-CZ Rovigo v Kawasaki Robot Calvisano 30-28
FEMI-CZ Rovigo: Odiete; Barion, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli, Chillon; Halvorsen, Lubian, Vian; Ferro (cap.), Cicchinelli; D’Amico, Momberg, Brugnara.
A disposizione: Rossi, Vecchini, Pomaro, Nibert, Parolo, Piva, Visentin, Borin.
All. Casellato
Kawasaki Robot Calvisano: Van Zyl; Bruno, Facundo-Panceyra, Lucchin, Balocchi; Pescetto, Casilio; Koffi, Martani, Casolari; Venditti, Andreotti (cap); Biancotti, Morelli, Fischetti.
A disposizione: Luccardi, Brarda, Leso; Cavalieri, Manfredi, Semenzato, Bordoli, De Santis.
All. Brunello
Arb. Christophe Riedly (RFU)

ROVIGO – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince la sfida di Continental Shield al “Battaglini” superando il Kawasaki Robot Calvisano per 30-28. I gialloneri però, per differenza punti, si aggiudicano un posto nella Challenge Cup 2019/20.

Parte bene Rovigo che si porta subito in attacco ottenendo al 3’ un calcio a favore, per fuorigioco del Calvisano, che Mantelli mette tra i pali per il 3-0. I gialloneri risalgono subito il campo, ottenendo al 5’ un calcio a favore: Pescetto centra i pali per il 3-3. I rossoblù non demordono e dopo una mischia dominante sui 22 avversari, aprono il gioco e Odiete vola in meta. Mantelli non trasforma, 8-0. Calvisano risponde subito dalla piazzola con Pescetto per 8-6. Al 15’ Rovigo ottiene un calcio a favore dopo aver vinto un’altra mischia nei 22 avversari, Mantelli trasforma per il 11-6. Al 17’ Panceyra-Garrdio effettua un placcaggio pericoloso ai danni di Ferro e viene punito con un cartellino giallo, nonostante l’inferiorità numerica Calvisano riesce ad accorciare le distanze grazie alla precisione di Pescetto che dalla piazzola mette tra i pali il calcio del 11-9. I rossoblù non si fanno intimorire e con una bella azione al largo riescono a segnare la seconda meta con Majstorovic. Mantelli non centra i pali, 16-9. I gialloneri si portano nella metà campo del Rovigo e al 26’ ottengono un altro calcio a favore per un’entrata laterale, Pescetto porta così il risultato sul 16-12. Al 26’ i Bersaglieri hanno la possibilità di aumentare il divario ma Mantelli non centra i pali. Le squadre tornano in spogliatoio con il risultato parziale di 16-12.

Il secondo tempo si apre con il Calvisano che prova subito varie incursioni riuscendo a concretizzare con un calcio piazzato al 45’, sempre con Pescetto che centra i pali per il 16-15. Rovigo non demorde e dopo un drive avanzante sui 5 metri avversari, apre il gioco e Halvorsen vola in meta al 52’. Mantelli dalla piazzola porta il risultato sul 23-15. Al 63’ Calvisano ottiene un calcio a favore che sempre con Pescetto riesce a mettere tra i pali per il 23-18. I rossoblù al 68’ dopo un altro drive avanzate sui 5 metri riescono a schiacciare l’ovale oltre la linea di meta con Cioffi. Chillon centra i pali per la trasformazione del 30-18. Ancora al 71’ i gialloneri ottengono un calcio a favore che Pescetto non fallisce: 30-21. Al 83’ Calvisano supera la linea difensiva dei rossoblù andando in meta in marniera rocambolesca con Balocchi, Pescetto fissa il risultato finale sul 30-28.

Al termine del match queste le parole del coach Umberto Casellato: “Mi dispiace molto perché i ragazzi hanno fatto comunque una buona partita ma abbiamo preso troppe penalità. I ragazzi hanno giocato bene mettendo ritmo al match nonostante il Calvisano cercasse di abbassarlo. Abbiamo messo gli avversari in difficoltà soprattutto nella mischia e questo fa ben sperare per il futuro, ci siamo ripresi rispetto alla partita di sabato scorso contro il Verona. La touche è andata per corrente alternata, comunque loro in questa fase di gioco sono tra migliori del Campionato. Sicuramente sono la squadra da battere. Giocheremo i play off quasi sicuramente contro il Petrarca che affronteremo a testa alta. In settimana forse recupereranno anche dei giocatori dagli infortuni quindi avremo sicuramente una rosa più completa. Faccio i complimenti a Pomaro, Vecchini e gli altri ragazzi entrati dalla panchina che hanno dato anche loro un buon contributo. Faccio gli auguri di buona Pasqua a tutti i tifosi rossoblù e anche ai ragazzi, ci vediamo sabato per l’ultima gara di Campionato contro il Lafert San Donà”.

C.S.



Articoli correlati