Home » ALTRI SPORT

La 4^ Marcia Città della Speranza supera i 2000 iscritti

24 aprile 2019 Stampa articolo

CAMPONOGARA (Venezia): È passata la Pasqua e come ormai da tradizione a Camponogara, si corre, anzi si marcia. Anche quest’anno il gruppo “Le Mamme non si fermano mai” in collaborazione con il gruppo podistico Spotorni Running e l’amministrazione comunale di Camponogara, ha dato vita alla raccolta fondi per la Città della Speranza. In molti si sono ritrovati per percorre le strade del paese in un clima festoso e allegro. I tracciati partivano dai 4km, per passare ai 7, ai 12, fino ad arrivare ai 20km per i più allenati. Alla partenza si sono presentati ben 2000 partecipanti, un successo per l’organizzazione che non si aspettava un tale successo. Grande festa all’arrivo con un ricco ristoro e con musica, balli e DJ-Set. Lucia Livieri rappresentante del gruppo “Le Mamme non si fermano mai” e tra le ideatrici della manifestazione, ha voluto raccontarci la sua esperienza e per far questo ha iniziato ringraziando chi ha creato l’evento. “Voglio prima di tutto ringraziare il mio gruppo con il quale da anni collaboriamo per aiutare i bambini della Città della Speranza. Ci sono tre cose fondamentali per fare tutto questo essere uniti, essere sensibili ed essere allegri. Con questi tre elementi – Ha continuato Luciatutto diventa realtà. Grazie anche al gruppo podistico Spotorni Running che anche quest’anno ha dato il 100% perché credono alla Fondazione e perché credono in me. Un ringraziamento anche all’amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento ed a tutte le associazioni che hanno partecipato.”.

Una marcia molto sentita da tante famiglie e podisti, una mattinata ricca di emozione, molti i gruppi presenti per sostenere la causa. Il premio al gruppo più numero anche quest’anno è andato alla Palestra Europ Center con ben 120 iscritti. “Ringrazio la palestra ed uno a uno i partecipanti, per aver condiviso con noi questo progetto – ha affermato Lucia Livieriè di estrema importanza aiutare la ricerca, la cura e l’assistenza a chi ne ha più bisogno”.

Una festa in piena regola che dimostra quanto una semplice passeggiata possa unire ed aiutare. Sempre più spesso si dovrebbero sviluppare iniziative del genere, la sensibilità nasce anche dalla condivisione. Per sostenere, oltre che all’aiuto economico (per ovvi motivi), serve anche far sentire la propria presenza.

Una bella giornata di sport e di amicizia, Camponogara sempre attenta al sociale risponde positivamente ancora una volta, sottolineando l’importanza dell’attività sportiva e l’utilità della stessa che va ben oltre all’aspetto salutare.

Bravi “Spotorni” e brave “Mamme”.

Buono Sport a Tutti

Per www.agorasportonline.it Alessio Marini

Foto fonte FB 

Alessio Marini



Articoli correlati