Home » Tiro con l'arco

Le Tigri ruggiscono… al cubo!

25 aprile 2019 Stampa articolo

CANALE di CEREGNANO (Rovigo) – Recentemente sul campo di Canale di Ceregnano, è andata in scena la terza edizione del 900 Roarr, prima gara stagionale all’aperto organizzata sapientemente dalla compagnia Arcieri delle Due Tigri di Villadose.

La competizione è del tipo 900 round da svolgersi su tre distanze: 60, 50 e 40 metri, a parte la classe ragazzi e giovanissimi con distanze ridotte.

Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno, le piazzole erano ben nutrite di arcieri, giunti dalle province vicine e da qualche amico appassionato che arrivava per l’occasione da più lontano, segno del costante gradimento che la compagnia polesana è riuscita ad ispirare nel mondo del tiro con l’arco.

Dopo aver ascoltato l’inno nazionale sulla linea di tiro, gli arcieri hanno ricevuto la benedizione di Padre Luca che, parafrasando le parole del filosofo e teologo danese Soren Kierkegaard, ha ricordato ai partecipanti di scoccare le proprie frecce confidando che esse troveranno la pace ed il ristoro arrivando a bersaglio.

Sulla scorta di tale esortazione gli atleti non si sono certamente risparmiati e, in alcune occasioni, hanno impegnato il giudice di gara Gabriele Barcheri per risolvere dubbi sui punti linea.

Come nelle precedenti edizioni, anche per quest’anno l’ospitalità è stata la regina della festa. Gli atleti hanno gradito il ricco buffet preparato per l’occasione, mentre le tavolate all’ora di pranzo sono state festose e unite da spirito di amicizia.

Tutto si è svolto per il meglio ed al termine della gara le classifiche hanno incoronato gli atleti meritevoli di salire a podio.

Tra loro anche due giovani Tigri che, da un po’ di tempo a questa parte, stanno vedendo i loro risultati migliorare costantemente.

Viviana Fabiano, infatti, si è aggiudicata il primo gradino del podio Arco Olimpico Ragazzi Femminile con 703 punti totali, mentre Angelo Gori ha raggiunto il secondo posto Arco Olimpico Allievi Maschile con 533 punti totali.

In questa che è un po’ la “cucciola” delle gare organizzate, voluta per assaporare lo sport all’aperto ed il divertimento, ma che ha faticato a crescere, le Tigri hanno sorpreso il presidente Daniele Ferracin con una targa riconoscitiva per l’impegno e la passione spesi, con l’augurio che continuino ad essere mira da seguire nel cammino sportivo.  

Durante la gara, è stata inoltre, effettuata una raccolta fondi volontaria, organizzata dal CONI, per contribuire alla messa a dimora degli alberi caduti a seguito del maltempo nel bellunese di qualche tempo fa. Un momento di gratitudine verso i luoghi che hanno ospitato i mondiali H&F dell’anno scorso a Cortina.

I ringraziamenti per la buona riuscita sono rivolti a tutti gli arcieri partecipanti, allo staff della Compagnia di casa, all’Amministrazione Comunale di Villadose sempre presente in quest’occasione con l’assessore Davide Aggio, al supporto di: Impresa Edile Zulian di Zulian Silvio di Adria, Pizzeria al taglio da Sandra di Villadose, Brusaferro Ferramenta sas di Villadose, Area Utensili srl di Rovigo, Panificio artigianale di Di Palmo Antony di Canale di Villadose, Florgas di Dall’Aglio Massimo, centro revisioni auto di Rovigo, Termoidraulica di Formaggio Romeo di Villadose, Pasticceria Gocce di Miele di Rovigo, M’Arco Archery di Belforte del Chienti di Macerata.

Gli Arcieri delle Due Tigri ricordano che sono attivi i corsi di avviamento per adulti e bambini, gli istruttori sono disponibili il sabato pomeriggio presso il campo sportivo di Canale previo contatto ad arcieri2tigri@gmail.com o www.facebook.com/arcieri2tigri.

C.S.



Articoli correlati