Home » vari

Cipriani in semifinale play off

27 aprile 2019 Stampa articolo

Pallacanestro Noventa – Cipriani Nuovo Basket Rovigo 43-68

Pallacanestro Noventa: Ruvoletto 15, Pick A. 1, Gioia, Destro, Pick M., Pick F. 8, Silvestrin, Volpato 10, Fabris 7, Occhi 2, Ceccato, Parpajola. All.: De Piccoli.

Cipriani Nuovo Basket Rovigo: Donà 13, Carturan, Turri 4, Braggion 3, Gobbo 8, Tiberio 21, Demartini 9, Grignolo, Salvà, Diagne 4, Motton 2, Doati 4. All.: Ventura.

Arbitri: Dike e Silvestri.

Note. Parziali 11-17, 31-34, 42-52, 43-68. Uscito per falli: Pick

NOVENTA PADOVANA – Rovigo fa sua anche gara 2 dei play off, accedendo così alla semifinale per la promozione in serie D, dove, per conoscere l’avversaria dei rossoblù,bisogna attendere la vincente del quarto di finale fra Martellago e Castelfranco (in vantaggio i veneziani sull’1 a 0) per poi giocarsi la prima gara di semifinale a partire dal 10 maggio.
A Noventa, dopo la facile vittoria di gara 1 a Rovigo, i ragazzi di coach Ventura si aspettavano una partita estremamente difficile e così è stato. Almeno per due quarti di gara. Partono forti i padroni di casa, con Ruvoletto immarcabile che mette a segno 8 degli 11 punti di Noventa. In risposta, Tiberio, sempre incontenibile, e un ottimo Demartini riescono a mantenere la distanza di sicurezza chiudendo sul +6. Ritmi davvero elevati, con Noventa quasi infallibile al tiro, e un Rovigo che sente il peso della gara fanno sì che si vada a riposo con soli 3 punti di vantaggio per i rossoblù.

Al rientro dall’intervallo lungo, Rovigo mette in campo una prestazione difensiva quasi perfetta, lasciando a Noventa solamente 12 punti in due quarti e negli ultimi 10’ di gioco, Noventa realizza solamente un punto

La carica, nel terzo quarto, la suonano Gobbo, autore di una ottima prestazione e di una spettacolare schiacciata a due mani che ha fatto esplodere il palazzetto, e le ‘bombe’ del sempreverde Donà. Molto bene anche il play Turri.

Al fischio finale, immensa è la gioia delle Pantere, supportate da un numerosissimo pubblico. La testa, da subito, deve andare al prossimo impegno per continuare a sognare.

C.S.



Articoli correlati