Home » Corsa, PATTINAGGIO

Pokerissimo senese

29 aprile 2019 Stampa articolo
ROVIGO – Pokerissimo di Siena. I campioni d’Italia della Mens Sana hanno vinto per il quinto anno consecutivo il Memorial nazionale Arturo Ponzetti – Trofeo Asm Set. Al termine di una splendida giornata di gare di pattinaggio in linea che ha avuto una cornice di pubblico eccezionale, la società toscana ha sollevato la prestigiosa coppa ricevendola dalle mani di Federico Saccardin, presidente dello Skating Club Rovigo. Una giornata di grande sport e pattinaggio nonostante la pioggia abbia costretto a una lunga sosta dalle 11 alle 15. Pioggia che non ha impedito il completo svolgimento della manifestazione grazie all’opera della giuria guidata da Francesco Turchetto, i cronometristi della sezione di Venezia  e l’impeccabile organizzazione dell’esercito di volontari “messo in pista” dallo Skating Club Rovigo e alla ricettività del Pattinodromo delle Rose con l’ottimo impianto di illuminazione di cui è dotato.
Siena (489 punti) ha preceduto i veneziani di Scaltenigo (372), i brianzoli del Bellusco (329) seguiti da Spinea (275), Luna Sports Senigallia (262), Bosica Teramo (242) con i padroni di casa dello Skating Rovigo (182) 11esimi su ben 50 club da tutta Italia, Sardegna comprese. Il premio fair play del Panathlon è stato assegnato all’Elmas e Ðecimoputzu in line di Cagliari.
Il Pattinodromo delle Rose è stato costantemente gremito al pari dell’area hospitality e numerose sono state le autorità alternatesi, ad iniziare dall’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari sia al mattino che in occasione delle premiazioni serali. «Il pattinaggio è una realtà importante in Polesine e lo Skating Club Rovigo ne è una delle eccellenze ad iniziare da questo impianto tutto da vivere. Vedere migliaia di persone giungere a Rovigo da tutta Italia è un motivo d’orgoglio e le gare sono attraenti e molto coinvolgenti». Quindi il presidente del Panathlon Gianpaolo Milan, Ilaria Paparella in rappresentanza della Provincia, Sonia Bettin presidente del Comitato Gpg.
Notevole il livello tecnico della gare. Al mattino Giovanissimi ed Esordienti in pista piana con le spettacolari prove di destrezza e in linea. Alla ripresa dopo la pioggia spazio a Master e quindi R12, Ragazzi, Allievi, Junior e Senior sulla velocissima sopraelevata nelle gare sprint e poi le spettacolari eliminazioni. In totale più di 500 pattinatori.
Oltre al successo organizzativo (palco esterno e nuove strutture allestite, diretta Facebook, area camper nella zona Palasport grazie al Comune), lo Skating Club Rovigo ha gioito anche per i risultati dei propri atleti. Tra questi vanno registrati il terzo posto di Marco Giandoso nei 3000 metri degli R12, il successo di Desiana Caniatti nelle Master con Paolo Campi secondo; il quinto posto di Benedetta Rossini nei 500 sprint Senior con Mattia Diamanti sesto nei maschi. Tra i campioni più in evidenza molti elementi di spicco della nazionale come Duccio Marsili (Siena), Linda Rossi (Pesaro), Danny Sargoni (Pollenza) e molti altri.
Insomma, un vero e proprio successo per lo Skating Club Rovigo che ha così messo in archivio la seconda delle cinque tappe dell’Italian Inline Tour che si concluderà il 4 agosto a Teramo e domani vedrà la tappa di Ferrara in piazza Ariostea con il tradizionale trofeo del I. Maggio; inoltre il Memorial-Trofeo Asm Set è stato tappa d’apertura del Gran Prix Giovani, kermesse di spicco per i giovani del Nordest.
 

C.S.



Articoli correlati