Home » Football

Il sogno playoff è ancora vivo!

14 maggio 2019 Stampa articolo

BOLOGNA – Gli Alligators Rovigo sono tornati vittoriosi dalla trasferta di Bologna, dopo aver battuto sabato sera i Doves che avevano festeggiato nella gara di andata! Ma soprattutto questa seconda vittoria della stagione permette ai biancoverdi di poter ancora aspirare al passaggio alla seconda fase nazionale, quella che coinvolge le migliori squadre di Football a 9 di tutta Italia.

Per poterlo fare, però, sarà obbligatorio per i rodigini andare a conquistare la vittoria nell’ultima tappa della stagione regolare in casa dei Ravens Imola, i Campioni d’Italia in carica. Cioè la squadra che Rovigo ha battuto allo stadio Battaglini nella seconda giornata della stagione, ma questo non deve per nulla fare pensare che possa essere una impresa semplice. Infatti il “fattore sorpresa” è ormai stato giocato ed i corvi romagnoli aspetteranno sabato gli alligatori col becco pronto a pungere per riscattare la sconfitta di marzo.

Saranno quindi necessarie la grinta e la convinzione messe in mostra sabato sera a Bologna, quando la squadra di coach Marco Masotto è stata per la prima volta nella sua storia la più rapida a mettere punti sul tabellone. Infatti dopo un errore Alligators su calcio piazzato, la difesa ha retto bene quando entrata in azione ed ha riconsegnato palla al quarterback Giorgio “Show” Omietti.

Alternando giocate palla in aria e palla a terra gli Alligators sono riusciti a segnare un touchdown con la sua “freccia nera” Sorriba Conteh, poi Andrea “Mono” Ferrari ha segnato il punto addizionale che ha portato al vantaggio 0-7.

Nel secondo quarto è stato un passaggio di Giacomo Vanni per Marco “Grinta” Guidi a permettere ai Doves di riavvicinarsi sul 6-7, ma già il drive successivo ha visto Rovigo tornare in meta con una grande azione di squadra. Infatti a statistica risulta come una corsa del QB, ma di fatto è stata “la mischia” (per dirla alla maniera rugbistica) dei biancoverdi ad aprire la strada ed accompagnare per una decina abbondante di metri Omietti fino alla segnatura (nuovamente trasformata da Ferrari) del 6-14.

Il secondo tempo è invece stata una battaglia “difensiva” sotto una forte pioggia, con i Doves all’attacco per cercare di riavvicinarsi e la difesa Alligators a proteggere con successo la propria endzone con le unghie e con i denti. Poi la gioia è esplosa quando il capo-arbitro ha alzato la palla al cielo per segnalare la conclusione della partita.

Ma il tempo dei festeggiamenti è già finito e la testa deve andare a sabato prossimo, quando sarà in palio il premio ambito per tutta la stagione!

Foto di Cesare Cosentino

C.S.



Articoli correlati