Home » Corsa, PATTINAGGIO

Un oro e due podi sfiorati al campionato italiano pista

Skating Club Rovigo, buona la prima per Giandoso al debutto nel trofeo Skate Italia.
22 maggio 2019 Stampa articolo

NOALE (Venezia) – Si è svolto dal 16 al 18 maggio a Noale il campionato italiano su pista, primo atto dei campionati assoluti che ha visto protagonista ancora una volta lo Skating Club Rovigo, piazzatosi in 24^ posizione in classifica società, con ben 88 sodalizi partecipanti. Ancora una volta è il Mens Sana Siena a salire sul gradino più alto del podio che ha messo alle spalle il Rolling Pattinatori Bosica e la Polisportiva Bellusco. Tre i migliori piazzamenti della squadra verdeblù, accompagnata in terra veneziana dagli allenatori Roberta Ponzetti e Nicolò Greguoldo e dal direttore Sportivo Michele Santato: titolo assoluto nella maratona conquistato da Desiana Caniatti nella categoria Master e due strepitosi quarti posti ad opera di Mattia Diamanti e Benedetta Rossini (Senior). Da encomio la loro prestazione nel giro contrapposto (200 metri in pista sopraelevata) corsi tutti d’un fiato. Pur solo sfiorando il podio, le prestazioni sono di tutto rispetto: l’atleta di Barbona (PD), studente di ingegneria chimica e dei materiali, mixando attività sportiva e brillanti risultati universitari chiude la sua prestazione con il tempo di 18.332, a meno di due decimi da Lorenzo Cirilli (Bosica) che ha conquistato il titolo di categoria, secondo Marsili (Siena), terzo Salino (San Mauro torinese). Quanto alla compagna di squadra Benedetta Rossini, laureanda in Medicina all’università di Bologna, atleta ravennate appena insignita della medaglia di bronzo al merito sportivo riguardante il titolo italiano del 2017 dal CONI Ravenna, ha centrato il quarto tempo nel giro contrapposto con 20.299 (prima Anais Pedroni del Roller Green, seconda Linda Rossi, Torollski Center, terza Giorga Bormida, Siena), mentre è uscita in semifinale nei 500 metri sprint.

Quanto alla guerriera Master, Desiana Caniatti, ha appeso al proprio medagliere un altro titolo italiano, che, nell’annata 2019, bissa quello dei 10.000 metri in linea di Ferrara del 1° maggio. Nei 42 km di Noale interamente percorsi sotto una pioggia battente ha agguantato il titolo dopo una prova estenuante, aggravata dal percorso scivoloso in un circuito di circa quattro chilometri ed un freddo fuori stagione, che comunque non le hanno impedito di tagliare per prima il traguardo. Sesto il compagno di squadra Paolo Campi.

Hanno poi partecipato al Campionato in una trasferta positiva con un crescendo di esperienza Emma Trovò, nella categoria Ragazzi, Filippo Santato, con prove avvincenti nei 5.000 metri a punti, 10.000 ad eliminazione ed impegnato anche nella mezza maratona gareggiata con condizioni climatiche totalmente avverse, ed Elisa Berto, giunta rispettivamente undicesima e dodicesima nelle due gare di velocità pura (1 giro contrapposto e 500 metri sprint), negli Allievi ed infine Alberto Barison che ha difeso i colori verdeblù nei 10.000 metri a punti della categoria Junior.

Infine, in contemporanea si è svolto il Trofeo Skate Italia, riservato alla categoria Ragazzi 12, con classifica separata e Skating Club Rovigo in 15^ posizione con protagonista assoluto Marco Giandoso giunto undicesimo nel giro crono ad atleti contrapposti (22.267) e nono nei 3.000 metri ad eliminazione su ben 41 atleti concorrenti, alla sua prima esperienza di campionato italiano. Appuntamento dal 5 a 7 settembre per il secondo round su strada a San Benedetto del Tronto (AP).

C.S.



Articoli correlati