Home » Triathlon

Progetto Vista Triathlon in luce

23 maggio 2019 Stampa articolo

triathlonMANTOVA – Progetto Vista Triathlon ottiene ottimi risultati negli ultimi due w week end di gare che tra l’altro sono state condizionate da condizioni meteo avverse tanto che in alcune manifestazioni gli organizzatori hanno dovuto modificare il programma e lo svolgimento delle proprie gare.

La prima kermesse ha visto la società rodigina in prima linea alla prima edizione del Triathlon Olimpico di Mantova sabato 11 maggio, qui per fortuna per quanto riguarda il meteo è tutto filato liscio. I 1500 metri di nuoto nelle acque del lago (temperatura 17°C) sono filati via senza intoppi, i 40km in bici hanno portato gli atleti all’interno del Parco del Mincio mentre i 10km di corsa, quasi completamente su strada sterrata, hanno messo a dura prova gli atleti attorno al suggestivo lago. Oltre 300 gli atleti al via per un tuffo dai pontili della Canottieri Mincio, erano 60 anni che, a causa del divieto di balneazione, non si nuotava nel Lago Superiore in un gara sportiva ufficiale, ma ormai le acque da diversi anni sono tornate pulite e il Triathlon ha aperto una nuova stagione.

triathlon

Luppi

Gli atleti del Progetto Vista Triathlon si sono ben comportati finendo le loro fatiche in ottime posizioni, primo fra tutti Mattia Luppi giunto 23esimo assoluto e settimo nella categoria M1 completando la sua performance nel tempo di in 2h 7’. Molto buona la prestazione anche degli altri atleti, Stefano Gobatti 26esimo assoluto e ottavo nella categoria M1 in 2h 8’, Fabrizio Soggiorni 44esimo e decimo nella categoria M2 in 2h 12’, Samuele Craparotta 50esimo e 12esimo M2 in 2h 13’, Stefano Raisi 57esimo categoria M2 in 3h 4’; da sottolineare che Soggiorni e Raisi erano debuttanti sulla distanza Olimpica.

Domenica poi si è gareggiato nello Sprint a Salò, sul Lago di Garda. È stata una competizione difficile, stravolta dal maltempo che ha colpito la zona a partire da sabato con forti piogge e grandinate, costringendo gli organizzatori ad annullare la prima frazione di nuoto a causa della bassa temperatura dell’acqua (11 gradi), sostituendola con 5km di corsa a cui sono seguiti 20km in bici e 2.5km di corsa; per Progetto Vista Triathlon era presente Valentina Chiarelli, al debutto assoluto, artefice di una buona prova chiusa in 1h 41’.logo

Domenica scorsa la società rodigina ha preso parte allo Sprint di Novellara, Reggio Emilia, anche in questo caso la temperatura molto bassa della piscina esterna ha fatto spostare gli atleti in quella indoor con vasca da 25 metri. L’alfiere del sodalizio polesano Stefano Gobatti si è ottimamente comportato chiudendo la propria prova in 1h 4’, 44° assoluto e 5° M1logologhi

C.S.



Articoli correlati