Home » BASKET

Coach Frignani riconfermato alla guida di Rhodigium Basket

25 maggio 2019 Stampa articolo

basketROVIGO – La Rhodigium Basket si prepara a scaldare i motori per la stagione 2019/2020 che vedrà la prima squadra disputare, per la terza stagione consecutiva, il campionato di serie B.

Il primo, importantissimo, fondamentale tassello viene dalla riconferma in panchina di coach Fabio Frignani e del suo assistente Marco Migliorini che, nel campionato appena concluso hanno portato la serie B alla fase playoff. Il tecnico ferrarese, nonostante la giovane età, vanta una carriera da allenatore di tutto rispetto, cominciata nella stagione 2001/2002 nella società cestistica femminile della sua città natale, Ferrara, e proseguita nella Pallacanestro Vigarano nelle vesti di vice allenatore con cui raggiunge la promozione in A1. Dopo una parentesi nel settore maschile rientra nel settore femminile con la Bonfiglioli in serie A2 e con il settore giovanile. Grandi soddisfazioni anche con le selezioni regionali giovanili femminili con cui per ben due anni viene eletto miglior allenatore al Trofeo delle Regioni.

“Quando sono stato chiamato l’anno scorso, mi è stato proposto un progetto – racconta coach Frignani – cosa che fanno tutte le società, ma che quasi nessuna ha il coraggio di portare avanti, questa secondo me è la grandezza di Rovigo”.

“L’annata scorsa – continua il coach ferrarese- può essere valutata da molti punti di vista, ma il mio lavoro e quello del mio staff sta nel cercare di togliere l’emotività e valutare razionalmente la stagione. Quello che si respirava l’ultima partita (gara 2 dei playoff contro Sarcedo) attorno alla società e alla squadra è qualcosa che motiverebbe chiunque a continuare, e mi ritengo fortunato a poter essere ancora la prima pedina su cui ripartire e senza neanche aver avuto bisogno di sederci a “tavolino”.

Da dove ripartirà la Rhodigium coach?

“Ripartiremo da quanto di buono fatto nella scorsa stagione, rimanendo fedeli il più possibile alla rodiginità affiancando con alcune giocatrici di livello che abbiano voglia basketdi essere parte della crescita delle giovani ma che allo stesso tempo ci alzino la qualità, aspettando le nostre pedine ferme ai box per infortunio (Ballarin e Manesco). Su questo assieme alla società stiamo lavorando, avendo già tracciato 3 possibili linee da seguire per non farci trovare impreparati. “

Quale quindi l’obiettivo per la prossima stagione?

 “i playoff, assolutamente, e da raggiungere con meno affanno di quest’anno. Ma la cosa più importante è che dopo solo un anno di lavoro, sarà possibile iniziare ad integrare in maniera continua il settore giovanile alla prima squadra. “

Quello che ripetiamo, con lo staff del giovanile, e con la società è che la parte centrale del nostro lavoro rimane il settore giovanile e l’inserimento delle nostre giovani in prima squadra. Come ho già detto Rovigo C’è, ma la cosa più bella ed importante è che andando avanti così Rovigo ci sarà al di là di chi avrà la fortuna di poter collaborare con questo ambiente splendido.”  

Entusiasta la presidente Mariapaola Galasso: “nonostante l’avvio del campionato sia stato in salita non ho mai dubitato delle capacità tecniche di Fabio che ha lavorato per trasmettere la metodologia di allenamento caratteristica delle massime serie e ho sempre avuto fiducia anche quando i risultati si facevano attendere. Nella seconda parte della stagione il campo ci ha dato ragione fino ad arrivare alle splendide partite con il Sarcedo, squadra attualmente in finale per il passaggio di categoria e con giocatrici che si allenano con il Famila Schio Campione d’Italia, a cui la Rhodigium Basket ha tenuto testa per quasi tutto l’incontro.

Di questo giovane tecnico mi hanno impressionato la positività che ha sempre portato in palestra, l’amore incondizionato per la pallacanestro ma soprattutto la fiducia e il rispetto che ha riposto in atlete e società.

Questo bagaglio di passione e competenze portato da Fabio, unito al lavoro costante e professionale di tutto lo staff tecnico, dal minibasket al settore giovanile, credo siano presupposti solidi per il futuro del della Rhodigium basket ” conclude la Presidente.basket

C.S.



Articoli correlati