Home » vari

A Tutto Sport riempie la piazza

1 giugno 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Scorpacciata di sport in centro storico grazie alla quarta edizione di “A Tutto Sport”, evento proposto dal Coni Point di Rovigo per festeggiare la “Giornata Nazionale dello Sport”. Tantissimi i giovani che oggi, sabato 1 giugno, hanno letteralmente invaso Piazza Matteotti e i Giardini delle Due Torri, teatro della manifestazione per il secondo anno consecutivo. Una scossa per l’intera città che grazie allo sport ha apprezzato da una nuova prospettiva uno dei luoghi più belli e caratteristici di Rovigo.
Il via di buon mattino con l’arrivo di alcune classi delle scuole primarie cittadine. L’intera mattinata è stata dedicata infatti alla chiusura del progetto “Sport a scuola”, sostenuto dalla Fondazione Cariparo attraverso il bando “Sportivamente” e coordinato dal Coni Point di Rovigo con il prezioso contributo dell’Ufficio Scolastico Provinciale, rappresentato oggi in piazza da Fabio Vettorello, referente per l’Educazione fisica. Ad attendere i circa 100 alunni rodigini delle scuole “Mattioli”, “Pascoli” e “Donatoni”, il delegato provinciale Coni, Lucio Taschin, il coordinatore tecnico Enrico Pozzato, oltre ad alcuni esperti in educazione motoria già protagonisti delle lezioni frontali proposte nei tanti plessi polesani. Dopo l’inno di Mameli sono iniziati i balli di gruppo e le tante attività ludico-motorie che hanno accompagnato i piccoli protagonisti fino a tarda mattinata in un clima di grande divertimento e allegria. Il Coni Point di Rovigo ha fornito loro anche la merenda e al termine ha distribuito tanti gadget a cinque cerchi.

Nel pomeriggio Piazza Matteotti e le aree verdi dei Giardini delle Due Torri sono diventate un enorme campo da gioco per tante federazioni, enti di promozione e società sportive che, rispondendo prontamente all’invito del Coni Point di Rovigo, hanno festeggiato nel cuore del capoluogo polesano la “Giornata Nazionale dello Sport”. A partire dalle 16 si sono esibiti in dimostrazioni e sfide i giovani tesserati di Sar Ritmica Gimnasia, Asd Corpo Libero, Pugilistica Rodigina, Baseball Softball Club Rovigo, Compagnia Arcieri Rovigo, Area Sport Rovigo, Centro Scherma Rovigo, Rhodigium Basket, Confindustria Atletica Rovigo e Circolo Tennis Rovigo. Grazie al Csi Rovigo si è sperimentato anche l’orienteering, mentre l’Us Acli Rovigo ha allestito gimcane in mountain bike e avvincenti sfide di tennis tavolo. Per la prima volta in piazza anche i pony del Centro Equitazione “Il Bosco”, protagonisti di un laboratorio di pulizia dedicato ai più piccoli in collaborazione con l’Asd Ca’ di Nini. Durante il pomeriggio i tesserati delle varie società si sono alternati nelle tante stazioni di gioco mettendosi così alla prova con oltre dieci discipline. Tanti anche i bambini di passaggio che non hanno resistito alla tentazione di cimentarsi nei vari sport sotto gli occhi attenti dei tecnici ed educatori.

Durante il pomeriggio ha portato il suo saluto anche il presidente del Coni Veneto, Gianfranco Bardelle. “Vedere così tanti ragazzi dedicarsi con passione allo sport, lasciando da parte i telefonini, è davvero bello e importante – ha sottolineato – Lo sport fa divertire e, soprattutto, fa crescere. Il mio grazie va al Coni Point di Rovigo per questo bellissimo evento e a tutte le migliaia di volontari che sostengono lo sport veneto. Con una base così forte sono sicuro che fra qualche settimana la nostra regione saprà assicurarsi anche l’Olimpiade invernale 2026”. Coinvolto nella premiazione finale anche l’assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari, che ha sottolineato il “ruolo fondamentale che lo sport recita nella nostra società. Attraverso lo sport le comunità crescono, le famiglie si incontrano e i giovani diventano buoni cittadini – ha osservato – La Regione sarà sempre vicina al Coni nel sostenere eventi che sfruttano questo incredibile volano”. Nel consegnare una targa ricordo a tutte le federazioni e società presenti, il delegato provinciale Lucio Taschin ha ricordato il “costante impegno che il Coni Point di Rovigo attraverso la sua fitta programmazione dedica ai giovani, al mondo della scuola e all’organizzazione di eventi che possano aiutare le tante realtà del territorio a promuovere la loro proposta sportiva”. L’evento è stato trasmesso in diretta da Delta Radio, che dalla piazza ha raccontato l’evento con Salvatore Binatti, impegnato a coinvolgere uno dopo l’altro i tanti protagonisti del pomeriggio sportivo organizzato dal Coni Point di Rovigo. Alla grande festa a cinque cerchi hanno preso parte anche il Panathlon Club Rovigo e il liceo scientifico a indirizzo sportivo “Paleocapa” di Rovigo.

C.S.



Articoli correlati