Home » ATLETICA

Anche Biondi agli Italiani

Ai Campionati di società la velocista strappa il pass per i Campionati nazionali allargando il gruppo nerarancio qualificato per le gare tricolori
5 giugno 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Ora non ci sono più dubbi. In quanto a risultati, quella in corso è senz’altro la miglior stagione per Contindustria Atletica Rovigo. Merito della crescita esponenziale di tutto il vivaio e, in particolar modo, di un gruppo di atleti che continua, gara dopo gara, a limare personali e a strappare qualificazioni importanti. Lo scorso weekend il tempo da stropicciarsi gli occhi è arrivato da Francesca Biondi che ai Campionati di società corsi a Vicenza nei 400 ostacoli ha conquistato la qualificazione ai Campionati Italiani Allievi di Agropoli con un ottimo 1’05”; un crono che le ha permesso di piazzarsi prima in batteria e quarta assoluta, e che si avvicina tantissimo al minimo richiesto per i campionati Europei di categoria. Come altri atleti di Confindustria Atletica Rovigo, anche Biondi sta giovando dei benefici del tesseramento con i “cugini” di Assindustria Sport Padova. Tra questi anche Davide Ling Wei Lei, che domenica ha limato il suo primato personale (22”20) nei 200 metri chiudendo sesto assoluto e il compagno di squadra Alessandro Spada, che ha fermato il cronometro sotto i 24” al debutto sulla distanza.

Personal best anche per la velocista Gaia Ferro, che si è cimentata sui 100 e 200 piani, e per Anna Boldrini, sul giro di pista con e senza ostacoli. Si migliora nei 400 metri anche Emma Polichetti, che nelle settimane precedenti si era già garantita il pass per gli Italiani: per l’Allieva di Confindustria Atletica Rovigo un nono posto assoluto con 1’01”. Doppio primato personale anche per Alessandro Capitozzo, nei 100 e 200 piani, e per il mezzofondista Stefano Quadretti, negli 800 e 1500. Buona prova anche da parte di Claudia Colombo, settima nei 5000 metri di marcia.

“Sono già quattro i nostri atleti che si sono qualificati ai Campionati Italiani (con Biondi, Polichetti e Lei, anche la saltatrice Chiara Fantin, ndr) – commenta con orgoglio il coach Paolo Negrini – Ma altri sono molto vicini al traguardo e sono sicuro che nelle prossime gare il plotone si allargherà. Vorrei sottolineare soprattutto il risultato colto da Francesca, perché arrivato dopo un periodo difficile, caratterizzato da pochi allenamenti e perché rappresenta il premio per un percorso di crescita durato anni e costellato anche da qualche infortunio serio. Sono convinto che Francesca nella gara tricolore possa migliorarsi ancora: l’obiettivo è conquistare una corsia in finale”.

 

C.S.



Articoli correlati