Home » Ciclismo giovanile

Buona gara per i Giovanissimi della Bosaro Emic

7 giugno 2019 Stampa articolo

CURTAROLO (Padova)  – A Curtarolo il pieno di Giovanissimi al Gran Premio in memoria di Lino Battiston arrivato alla sua trentaquattresima edizione, con la programmazione del G.S. S. Andrea che domenica 2 giugno ha predisposto un circuito di 1.100 metri, da ripetere da 2 a 14 volte con la presenza del Consigliere Regionale FCI Vittorino Gasparetto.  Cominciando dai G1, ogni categoria accumula due giri in più rispetto alla precedente, fino al raddoppio al momento dei G6, ormai veterani e capaci.

E di certo istanti di pathos regala la corsa del G6 Luca Destro, sommo duellante in forza alla società bosarese della famiglia Rondina. Non puoi aspettarti la rivoluzione se piazzi in batteria Marco Marighetto e il compagno Alberto Baccin (UC Godigese Abra Iride), taglia decisamente sopra la media e falcata letale a dettare l’andatura della gara, autori di un primo e terzo posto rispettivamente, con Lorenzo Borella (Soc. Ciclisti Padovani) che tiene il passo riuscendo ad infilarsi tra i due in volata; ma il ciclista biancazzurro macina i chilometri investito di una forza inesauribile, nemmeno minimamente scalfito dalla statura di quegli avversari: resta davanti, se soffre non lo dà a vedere e sul rettifilo che conduce al traguardo realizza il quarto miglior tempo.

UC Godigese Abra Iride va forte anche nelle altre categorie e siede in cima alla classifica dedicata alle società, contendendosi il podio insieme ad altre due grandi della giornata leggasi Unione Ciclistica Lupi e GS Cartura Nalin.

La capolista conta infatti numerose medaglie d’oro: nei G1 (Olliver Bordignon, la collega Aurora Ferraro sale invece sul terzo gradino del podio femminile), nei G2 (Federico Vielmo), nei G3 (Vanessa Bacchin che nulla concede ai colleghi maschi con cui divide la testa, mentre il terzo miglior tempo maschile appartiene a Giacomo Cecchin) e nei G4 (Matilde Pegoraro).

Dal canto suo Unione Ciclistica Lupi spadroneggia nel femminile come dimostrano il primo posto di Chiara Moletta G1 e di Amalia Campana G2 – pur riuscendo a difendersi bene anche il collega Omar Salvalajo con il suo terzo piazzamento, il secondo posto di Ilaria Sbrissa (duplicato dal compagno di squadra e categoria Filippo Zulian) G4, il primo e secondo posto di Agata Campana e Azzurra Ballan, G5.

Rimane da segnalare il più veloce tra i G3M Federico Bottegal (UC Foen Mictu) e il più veloce tra i G5M Manuel Salmaso (G.S. Saccolongo).

C.S.



Articoli correlati