Home » Ciclismo giovanile

Bosaro Emic si fa strada in terra berica

Giornata di ciclismo giovanile in provincia di Vicenza
14 giugno 2019 Stampa articolo

MONTECCHIO PRECALCINO (Vicenza) – Inaugura il Trofeo Amici A.S.D. U.S. F. Coppi Montecchio Precalcino, il saluto del Presidente Giorgio Nicoli della società organizzatrice intitolata al Campionissimo, che domenica 9 giugno ha visto 20 società e 210 Giovanissimi sfidarsi sulla pista permanente di via Cavedagnona, ricavata da una cava dismessa. L’impianto è ben strutturato e armoniosamente inserito nel contesto, un modello da imitare per chi intende promuovere il ciclismo, alias lo sport che colloca il Veneto tra le prime regioni per numero di tesserati, ma anche alla continua ricerca di spazi dedicati alla preparazione atletica e alle gare dei suoi iscritti, all’insegna della sicurezza, una esigenza che da tempo e con forza reclama l’attenzione delle amministrazioni.

Vittorino Gasparetto Consigliere Regionale FCI e l’Assessore allo Sport e vicesindaco Simone Gasparotto danno lustro alla kermesse con la loro stimata presenza, occupandosi personalmente delle premiazioni finali e sottolineando impegno e passione di tutti i partecipanti, stante il successo della manifestazione.

Tra gli atleti che danno bella mostra di sé non mancano quelli a maglia bianco-celeste di A.S.D. – G.C. Bosaro Emic, ogni volta in grado di trasportare nel mondo dei sogni con le loro evoluzioni.

I G1 aprono le danze: Tommaso Marocco (S.C.D. FDB Cologna Veneta) prende da subito il comando e lo mantiene certificando la vittoria, in anticipo significativo sul compagno di squadra Christian Dalla Bona, Davide Cuman (Sandrigo Bike Sport Team), Simone Fortuna (Mainetti Pama Flock Damas) e Federico Travaglia (Club Ciclistico Este), uno dopo l’altro alla linea di arrivo. Reginetta di categoria Elisa Crestani (V.C. Città di Marostica).

Luca Fontana (G.C. Sossano 1975) emerge dal gruppo dei G2 e traduce in successo il vantaggio accumulato durante la gara, davanti a Matteo Canale (Scuola cicl. Piovene R. Rampon) e Nicola Zago (U.S. F. Coppi Montecchio P.), i due in lotta fino all’ultimo metro di asfalto per contendersi il secondo e il terzo posto definitivo. Vince in casa Vanessa Polazzo, Giulia Bellin (V.C. Bassano 1892) e Clara Martinello (A.S.D. U.C. Asolana) chiudono in seconda e terza posizione.

Il circuito è esigente e lo sa bene il G3 Davide Coltro (A.S.D. – G.C. Bosaro Emic) che risoluto sostiene il forcing della testa della corsa finché a un giro dal termine Alessandro Minuzzo (V.C. Città di Marostica) si sfila dalla formazione lanciato a tutta verso il primo traguardo, inseguito senza economie da Matteo Bernardinello (U.S.  F. Coppi Montecchio P.); l’atleta rodigino non ci pensa proprio ad arrendersi, tira al massimo e scavalca l’avversario Jacopo Morselli (V.C. Bassano 1892) sulla finish-line, brindando a un vibrante terzo posto. V.C. Città di Marostica si impone anche nel femminile grazie all’oro di Nicole Tasca e al bronzo di Lucia Berta, mentre Katia Tatoli (V.C. Schio) fa suo l’argento.

La corsa dei G4 vede un terzetto al comando formato da Giuseppe Zanussi (Scuolacicl. Piovene R. Rampon), Tommaso Bonato (Velo Junior Nove) e Nicolò Carlesso (V.C. Città di Marostica), alternativamente alla guida

fino a chiudere in quest’ordine. Chiara Zanon (V.C. Bassano 1892) precede con ampio margine la rivale Giulia Venturini (Mainetti Pama Flock Damas) e questa fa altrettanto con Sara Tamai (ASD Polisportiva Musile).

La numerosa partecipazione dei G5 richiede la formazione di due batterie. Tra i G5 a dorsale dispari Riccardo Benozzato (Sandrigo Bike Sport Team) riesce a tenere a bada Nicolò Moro (ASD Polisportiva Musile) che ringhia sulla sua ruota per tutto il tracciato ma deve accontentarsi del secondo posto, mentre alle spalle sopraggiunge in solitaria Eddy Bizzotto (Velo Junior Nove). Tra i G5 a dorsale pari Lorenzo Campagnolo (Bicisport) si stacca presto dal gruppo e finalizza senza concedere nulla ai suoi più immediati e impetuosi inseguitori, appena una manciata di atleti tra cui Domenico Pizzolato (A.S.D. – G.C. Bosaro Emic) che affonda generoso sui pedali insidiando Thomas Dalla Bona (S.C.D. FDB Cologna Veneta), Marco Zilio (V.C. Bassano 1892), Marco Fabris (U.S. Scuola Ciclismo Vò) e Lorenzo Brazzale (U.S.  F. Coppi Montecchio P.) – tempi dal 2 al 5 -, e si guadagna la top ten insieme al compagno di squadra Filippo Sturaro. Festeggia in casa Linda Rapporti, dopo di lei Ilaria Fortuna (Mainetti Pama Flock Damas) e Asia Comberlato (S.C. Isolana A.S.D.).

La mattina si avvia al termine con la sfida dei G6. Christian Leoni (U.S.  F. Coppi Montecchio P.) corre da solo davanti a tutti ma la campana dell’ultimo giro sprona l’azione di Andrea Cobalchini (Santiago Bike Sport Team) il quale colma il gap in un attimo e lo supera inesorabile, dritto verso la vetta. Primo e terzo gradino del podio rosa per Matilde Cenci ed Elisa Sabadin (entrambe V.C. Bassano 1892), in mezzo Silvia Bordignon (Bicisport).

C.S.



Articoli correlati