Home » BASKET

Si riparte dalla rodiginità

Rhodigium Basket festeggia i nove anni di attività
17 giugno 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Rhodigium basket compie 9 anni e per festeggiare ha pensato a un piccolo evento nel salotto buono della città, piazza Vittorio Emanuele per ricordare questa data importantissima con i bambini dell’animazione estiva di casa denominata Time Out. Grazie alla Convenzione con Associazione Pedibus rinnovata per il Periodo Animazione i bambini vengono accompagnati in sicurezza ricevendo qualche nozione di Educazione Stradale e Civica. Rhodigium Basket Asd e Associazione Pedibus regaleranno piccoli gadgets ricordo al Sindaco e Comando per ringraziare della sempre pronta attenzione che ci riservano. Presenzierà la presidente Mariapaola Galasso con Gustavo De Filippo dirigente minibasket e Giulia Pegoraro playmaker Serie B e Laura Paderno referente Associazione Pedibus per la città di Rovigo. E’ appunto una  di data importante per la Rhodigium Basket in quando fondata il 18 giugno di nove anni fa. Fondata con l’intento di far giocare un gruppetto di dieci bambine e che a distanza di nove anni conta oltre 250 atleti iscritti tra Minibasket e Giovanili e Senior con oltre 12 campionati disputati nell’anno sportivo 2018/2019, Dirigenti 20. Squadra Serie B femminile dal 2017.

Dopo qualche settimana di silenzio si sblocca il mercato della Rhodigium Basket.

Alla sua terza stagione in serie B femminile, dopo la riconferma dello staff tecnico, la presidente Maria Paola Galasso, assieme al direttore sportivo Diego Demartini ha voluto fortemente riconfermare in blocco tutte le ragazze cresciute nel settore giovanile Rhodigium sia come conferma dell’ottimo lavoro svolto negli anni nel settore giovanile, sia perché tutte queste atlete hanno indubbiamente mostrato doti tecniche e umane di cui la società non può e non vuole fare a meno.

Quindi è confermato in toto il gruppo storico Rhodigium.

Il capitano Sara Coppellato, la veterana Chiara Masarà, l’ala Ilaria Zamboni, le giovani Carla Veronese, Eleonora Vaccarini, Martina Malin al rientro da un grave infortunio, e confermate e attese al rientro a gennaio 2020 Elisa Ballarin e la giovane Sara Manesco.

Ha accettato il ruolo di “chioccia” anche per l’anno prossimo Giulia Pegoraro, ormai inserita nel gruppo delle rodigine doc.

Non ci sono mai stati dubbi sul continuare l’importante percorso di crescita che queste ragazze hanno intrapreso: dal settore giovanile, alla Promozione femminile, continuando con la serie C fino al sogno serie B. E questo sogno tutto il gruppo rodigino lo sta cullando e custodendo con grande passione.

Sara Coppellato, Chiara Masarà, Ilaria Zamboni: Crescita continua, leadership, voglia di dimostrare di starci e di meritare ancora di più, queste sono le caratteristiche del gruppo storico rodigino.

E poi le giovani, Veronese e Vaccarini, attese al vero esame di maturità, dopo aver mostrato già questa stagione tutto il loro talento e la loro crescita.

Martina Malin, dopo due annate difficilissime per un doppio infortunio al ginocchio è attesa finalmente in campo, per dimostrare di essersi presa solo una piccola pausa e di essere pronta a calcare i campi di una categoria che due stagioni fa aveva conquistato con le sue compagne.

Giulia Pegoraro, la chioccia di questo gruppo, un lusso per la categoria, per motivi lavorativi ha sposato il progetto Rhodigium due anni fa e conferma il suo entusiasmo nel credere fortemente alle idee del presidente Galasso.

A gennaio 2020 , dopo aver terminato la riabilitazione per la rottura del legamento crociato anteriore , torneranno sul parquet altre due pedine fondamentali dello scacchiere di Coach Frignani, Elisa Ballarin, sicuramente le giocatrice più cresciuta la scorsa stagione, seconda miglior marcatrice della squadra, con caratteristiche tecniche da leader per la categoria, e Sara Manesco, classe 2001, una giovane importante per la Rhodigium Basket,  esempio di impegno,  sacrificio e grande forza di volontà.

Unica nota negativa purtroppo è l’indisponibilità per la prossima stagione di Chiara Turri, la giocatrice rodigina per impegni lavorativi ha scelto di non proseguire la sua avventura in maglia rossoblu. La Rhodigium, il presidente Maria Paola Galasso e coach Fabio Frignani hanno comunque lasciato le porte aperte ad un eventuale suo ritorno qual ora gli impegni lavorativi le consentissero di cambiare idea. Rimarrà comunque all’ interno della famiglia Rhodigium rivestendo altri ruoli dirigenziali e sarà sempre una figura importantissima nella squadra. 

La società sta lavorando per riconfermare in toto il roster della passata stagione, per l’impegno, l’attaccamento alla maglia, la partecipazione alle attività giovanili e minibasket della società, oltre ovviamente che per le importanti qualità tecniche mostrate sul campo.

Oltre alle riconferme ci saranno sicuramente degli arrivi importanti, il direttore sportivo Diego Demartini, assieme allo staff tecnico e al presidente sta lavorando duramente per rinforzare una rosa già competitiva ma con la necessità di un po’ di esperienza e leadership in più.

Nelle prossime settimane verranno ufficializzate importantissime novità.

C.S.



Articoli correlati