Home » MOTORI

Simone Baroncelli in evidenza al Rally Italia Sardegna

Il pilota di Montale archivia l’appuntamento valido per il Campionato del Mondo Rally con una nona posizione conquistata nella cornice di gara dedicata alla serie nazionale degli specialisti dello sterrato. “Un’emozione indescrivibile arrivare al traguardo”.
17 giugno 2019 Stampa articolo

rallyMONTALE (Pistoia) – È una nona posizione di grandi contenuti, quella conquistata da Simone Baroncelli nel contesto dedicato agli specialisti degli sterrati, il Campionato Italiano Rally Terra, confronto ospite del Rally Italia Sardegna, appuntamento che ha visto la carovana del “Mondiale Rally” cimentarsi sulla terra isolana. Reduce da uno sfortunato ritiro patito nella gara di apertura, il Rally Adriatico, il pilota montalese è riuscito a centrare quello che era l’obiettivo primario: archiviare gli oltre centoventi chilometri dell’impegno iridato – affrontati per la prima volta in carriera – facendo leva sulle buone sensazioni espresse, nell’appuntamento inaugurale, al volante della Peugeot 208 R2 messa a disposizione dal team GF Racing.

Per il portacolori della scuderia Valdinievolina Jolly Racing Team, la nona piazza tra i competitor del Campionato Italiano Rally Terra ha garantito una buona prospettiva in ottica tricolore. Un traguardo, quello raggiunto da Simone Baroncelli e dalla copilota Simona Righetti, conseguito avendo la meglio sulle alte temperature proposte dalla cornice di Alghero, particolare che ha costretto il driver montalese – in alcuni frangenti – ad una condotta difensiva che non ha tuttavia negato la prima posizione tra le vetture di categoria RC4 partecipanti al confronto “griffato” Campionato Italiano Rally Terra.rally

“Una gara affrontata in condizioni difficili, che ha visto uscire di scena molti esponenti della serie – il commento, entusiasta, di Simone Baroncelli – riuscire a salire sulla pedana d’arrivo è una grande soddisfazione, a conclusione di un confronto dove le alte temperature si sono rivelate determinanti dal punto di vista selettivo. Il Rally Italia Sardegna, a detta dei piloti più esperti, è una delle gare più difficili al mondo, dove la condizione delle strade, spaccate, ha indotto all’errore più volte. Una nona posizione di campionato che ci regala ossigeno in ottica futura, avendo visto concretizzate tutte quelle buone sensazioni riscontrate anche nell’appuntamento d’avvio, sulle strade dell’Adriatico. Ringrazio il team per averci messo a disposizione una vettura perfetta, permettendoci di vivere questo bellissimo sogno. Ringrazio Simona Righetti, la mia copilota, che si è dimostrata perfetta sotto tutti i punti di vista”.

 La programmazione sportiva di Simone Baroncelli proseguirà sulle strade del Rally San Marino, prossima tappa del Campionato Italiano Rally Terra in scena nei giorni 13-14 luglio.

C.S.



Articoli correlati