Home » RUGBY

New entry per il Rugby Villadose

21 giugno 2019 Stampa articolo

VILLADOSE (Rovigo) – Sono in arrivo altri giocatori alla corte di Vladimiro Pellielo, con il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose che sta continuando la costruzione del roster per la stagione 2019/2020.

Questi i nuovi arrivi annunciati:

EDOARDO TENEGGI

Nato a Rovigo l’8 gennaio 1999, 175 cm per 80 kg, gioca prevalentemente come ala e centro. Ha iniziato a giocare a rugby a 6 anni e da allora ha sempre indossato la maglia del Rovigo, ottenendo grandi traguardi compreso il titolo nazionale nelle giovanili e facendo parte anche dell’accademia, oltre ad essere stato nella rosa allargata degli allenamenti della prima squadra dei Bersaglieri. 

Già amico ed ex compagno di diversi neroverdi, confessa di essere stato letteralmente “tartassato” da Francesco Pravato che lo ha convinto della bontà del progetto del club a raggiungerlo in via Pelandra dove ha da subito trovato un ottimo ambiente.

LUCA PAVARIN

Nato a Brescia il 16 gennaio 1998, 185 cm per 86 kg, ala-estremo, ha iniziato a giocare all’età di 7 anni con il Rovigo, prima di diversi trasferimenti in provincia di Padova tra Valsugana, Rubano e Petrarca, per poi rientrare alla base. A Rovigo disputa l’ultimo anno di under 18 e milita con la formazione cadetta, ma nel mezzo anche un ritorno a Rubano in serie B, il rientro a Rovigo nuovamente ma un infortunio alla tibia lo mette fuorigioco nella scorsa stagione.

“L’obiettivo stagionale senza mezze misure è salire in serie B – dice lo stesso Pavarin -. La squadra mi piace e conosco praticamente tutti, perché molti sono passati per Rovigo. E’ una squadra giovane con un ottimo staff che mi ha convinto Villadose fosse la scelta migliore per riprendermi dopo un’annata sfortunata”.

MARCO PAVARIN

Nato a Brescia il 7 settembre 1996, fratello di Luca, 186 cm per 87 kg gioca prevalentemente terza linea ma anche come centro. La trafila ricorda quella del fratello con gli inizi da bambino a Rovigo, poi Valsugana, Rubano e Petrarca, di nuovo a Rovigo in cadetta e poi tre anni a Badia Polesine.

Arriva a Villadose grazie alla conoscenza dello staff, con cui ha lavorato in passato, trovandosi molto bene e ritrova diversi compagni di giovanili e seconda squadra rossoblu, con l’obiettivo collettivo della promozione e personale di poter dare il meglio per la squadra.

LUCA ALBERTIN

Nato a Rovigo il 29 aprile 1994, 184 cm, 78 kg, fa della velocità il suo punto di forza, tanto da essere stato campione veneto a 18 anni sui 100 metri con un tempo di 10”95.

Ha iniziato a giocare a rugby proprio a Villadose all’età di 8 anni, una parentesi a Stanghella in under 13 e poi di nuovo Dose fino ai 16 anni prima di approdare a Rovigo.

Il ritorno a Villadose in prima squadra e la scoperta della disciplina del touch, iniziando a Rovigo e vincendo il premio come miglior giocatore nel 2017 e quello del miglior marcatore del campionato di touch rugby nel 2018. Da lì, la chiamata nella nazionale per partecipare al campionato europeo di Nottingham e quest’anno al mondiale in Malesia. Da gennaio gioca con la formazione touch di Treviso e ha continuato l’attività nel XV, dopo diverse stagioni in neroverde, come ala nel Rosolina. 

“Torno grazie alla bellissima novità dello staff che può consentire di lavorare con persone molto preparate e soprattutto stupende anche sul piano umano – dice -. Ho visto un gruppo giovane, con voglia di fare e sereno, con cui potremo toglierci belle soddisfazioni”.

ARTHUR ZEGGIO

Nato in Brasile il 17 febbraio 2000, alto 177 cm per 86 kg, gioca come ala o centro. Inizia a giocare a Badia Polesine in under 12, dove rimane fino all’under 16 prima di trasferirsi a Rovigo con tanto di accademia. Accostato in passato al Badia per giocare in serie A, si era invece dovuto fermare per problemi personali e ricomincia ora con grande motivazione da Villadose, spinto ad arrivare in neroverde anche grazie all’amicizia con Jalal Benaida.

Diretto e senza mezze misure alla domanda di cosa si aspetti dalla stagione 2019/2020.

“Voglio riuscire a portare il Villadose in serie B” ha risposto. 

MARCO BONATTI

Nato a Rovigo il 5 gennaio 1999, 185 cm per 73 kg, gioca come mediano di mischia, adattabile anche in altre posizioni dei trequarti. Ha iniziato a giocare a 9 anni, fermandosi due anni fa all’età di 18 anni, sempre a Rovigo.

“Dopo alcune problematiche varie, è tornata la voglia di scendere in campo – dice il diretto interessato -. Negli allenamenti sto vedendo un gruppo convinto e compatto e penso ci siano i margini per fare bene”. 

Intanto il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose è lieto di annunciare anche che Giancarlo “Lallo” Capitozzo sarà il secondo allenatore della squadra, ricostituendo una coppia tecnica vincente che a Rovigo ha conquistato due titoli giovanili assieme a Vladimiro Pellielo.

Capitozzo nelle scorse stagioni si era occupato anche della formazione delle nuove leve e continuerà nel ruolo di supervisore tecnico delle formazioni under 16 e 18.

Già trequarti nella Rugby Rovigo scudettata alla fine degli anni ’80 (1988 e 1990), prima di terminare la carriera con Frassinelle, Monselice e Reggio Emilia, è stato allenatore in rossoblu e a Badia Polesine.

“Sarà la mia prima esperienza con una formazione senior e ci saranno ovviamente responsabilità diverse – afferma Capitozzo -. Lo stimolo è arrivato da Vladi stesso, che ritrovo dopo un percorso iniziato con lui e condiviso a lungo e mi fa ovviamente piacere poter ripartire assieme, così come avere il ruolo di responsabile tecnico di under 16 e 18 per poter contribuire alla formazione dei ragazzi”.

Importante accordo, infine, per il rugby giovanile polesano e per consentire il prosieguo dell’attività under 14 quello stilato sabato scorso tra il presidente del settore giovanile dell’Andreotti Auto Fulvia Tour Rugby Villadose, Moreno Pavanello, e l’omologo della Monti Rovigo, Attilio Roversi.

Le categorie under 14 saranno unite e i giocatori neroverdi, seguiti dal tecnico Renzo Incanuti, si alleneranno assieme ai rossoblu.

Sarà pertanto iscritta una nuova formazione che svolgerà l’attività obbligatoria per la prima squadra del Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose, iscritta per la stagione 2019/2020 al campionato nazionale di serie C1. 

 

 

 

C.S.



Articoli correlati