Home » BASKET, maschile, Promozione

Francesco Tiberio rimane al Cipriani N.B. Rovigo

10 luglio 2019 Stampa articolo

basketROVIGO – Nel mondo dello sport, per fortuna, esistono ancora giocatori che si legano ad una divisa giurandoci fedeltà nonostante i diversi assalti di società di categoria superiore e con budget importanti.
Francesco Tiberio è uno di questi. La fortissima guardia del Cipriani Nuovo Basket Rovigo ha scelto, ancora una volta, di essere una Pantera. Una scelta che assume maggior importanza se si pensa che la sua decisione è stata presa nonostante non si sappia ancora se si giocherà in Serie D o in Promozione. Tiberio ha scelto, comunque vada, il Cipriani Rovigo. Le offerte, per la guardia del ’94 di 186 cm, erano arrivate a raffica, specie dopo un campionato esaltante che lo ha decretato miglior marcatore del proprio Girone.
Ma Tiberio vuole vincere con la maglia rossoblù. Una curiosità che riassume lo spirito del cecchino rodigino: alla vigilia di Gara-1 di semifinale, Tiberio si è fratturato un mignolo della mano sinistra. Nonostante ciò, lui era in campo!

Perché hai accettato di restare al Cipriani N.B. Rovigo a prescindere dalla categoria in cui giocherete?
“Ho deciso di rimanere al Cipriani NBR per l’ambizione e la serietà con cui la società si muove e lavora nel panorama cestistico polesano”.

Quali sono le tue personali aspettative per la prossima stagione?
“Personalmente spero di crescere ulteriormente sia come giocatore, che come persona. Considero fondamentale la presenza di uomini in campo prima ancora che giocatori”.

Parliamo velocemente dello scorso anno. Bilancio di squadra?
“Lo scorso anno, nonostante la mancata promozione in categoria D per un soffio, è stato, tutto sommato, un anno più che positivo. Ci siamo tolti delle soddisfazioni importanti, siamo cresciuti come gruppo, siamo migliorati a livello di gioco, partita dopo partita, e abbiamo stretto ancora di più i rapporti tra noi. Insomma… nel complesso un’annata positiva. A livello personale mi considero soddisfatto. Le prestazioni sono state buone, nonostante i soliti acciacchi fisici e nonostante l’assenza dagli allenamenti degli ultimi due mesi per motivi lavorativi. Sono orgoglioso di aver dato sempre il massimo per questo splendido gruppo”.

Come ti sei trovato con il nuovo coach Ventura, riconfermato anche per il prossimo anno?
“Maurizio già lo conoscevo in passato per una breve esperienza vissuta a Solesino in Serie D. I rapporti con lui sono sempre stati ottimi. Lo considero un allenatore molto forte, con un’esperienza sulle spalle da far invidia a molti. Sono fortunato ad avere lui come guida. Una splendida persona, di un’intelligenza raffinata, simpatico e generoso”. basket

…e con la nuova dirigenza?
“La nuova dirigenza ha portato una boccata d’ossigeno non indifferente. C’era bisogno di cambiare, di partire con un nuovo progetto, più ambizioso, più solido e strutturato… e così è stato fatto. Tutte le persone che la compongono sono serie, disponibili e mettono il cuore in quello che fanno. Grazie a loro e alla loro presenza costante quest’anno ci siamo tolti delle soddisfazioni non indifferenti”.

…e con i nuovi compagni di squadra?
“I nuovi compagni di squadra hanno dato un contributo notevole alla causa comune. Hanno portato esperienza e trasmesso, specialmente ai più giovani, passione e voglia. I rapporti umani con loro sono sempre stati splendidi, d’altronde sono persone meravigliose. Si sono inseriti nel gruppo in punta di piedi, con la discrezione che li contraddistingue, e hanno rafforzato maggiormente le basi del gruppo”.

Assieme ad altre Pantere, sei diventato la bandiera del basket maschile rodigino. Come ci si sente?
“Sono orgoglioso di essere una pantera e di giocare per la città in cui vivo. Spero sempre di essere un esempio per i più piccoli. È necessario trasmettere valori positivi quali la generosità, l’educazione, il rispetto e lo spirito di sacrificio. Nella vita, se non si fatica, non si ottiene nulla. Spero di dare il mio contributo in questo. Il mio motto è “mai mollare””.

C.S.



Articoli correlati