Home » SECONDO PIANO, Triathlon

Progetto Vista Triathlon week end più che positivo

Sabato con Luca Banzato e Samuele Craparotta in terra felsinea e domenica con Ippolito Lorenzoni e Stefano Raisi in terra trentina
15 luglio 2019 Stampa articolo

triathlonLAGO DI BRASIMONE (Bologna) – Progetto Vista Triathlon è stato impegnato, nello scorso fine settimana, in due manifestazioni, sabato con Luca Banzato e Samuele Craparotta in terra felsinea e domenica con Ippolito Lorenzoni e Stefano Raisi in terra trentina.

Luca Banzato e Samuele Craparotta hanno gareggiato al Triathlon Olimpico No Draft Lago di Brasimone. Il lago di Brasimone si trova al confine tra l’Emilia-Romagna e la Toscana a 860 metri di altezza rispetto al livello del mare.

La frazione di nuoto consisteva in un giro unico di 1500 mt nelle acque fresche e calme del Lago di Brasimone. La frazione bike si è svolta un giro unico di 40 km molto suggestivo immerso nelle vallate del Brasimone e del Limentra toccando anche il vicino lago di Suviana con attraversamento sulla diga che contiene l’invaso. Il percorso di corsa si è svolto su un circuito di 5000 metri, andata e ritorno da ripetere 2 volte su un percorso leggermente ondulato su asfaltato e sterrato.

Soddisfatto Luca Banzato della sua performance, 2h41’ 07” il suo crono che gli ha permesso di piazzarsi al sessantasettesimo posto su 248 atleti e risultando 16esimo di categoria, la S3

Stefano Craparotta ha fatto una buona prova infatti ha chiuso la sua gara con il tempo di 2h 41’ 36” conquistando la settantesima piazza e risultando 18esimo di categoria, la M2.triathlon

Domenica Ippolito Lorenzoni e Stefano Raisi hanno difeso i colori della società rodigina alla Ledroman Triathlon Sprint assistiti da una giornata soleggiata che ha fatto da cornice alla prova. I triatleti hanno affrontato prima i 750 metri nelle acque del lago, quindi hanno affrontato per due volte il giro del lago in bicicletta per un totale di 20 chilometri e successivamente lo hanno costeggiato nella frazione finale con i 5 mila metri di corsa che li hanno portati sul rettilineo d’arrivo a Pieve di Ledro.

Ippolito Lorenzoni ha fermato il cronometro sul tempo di 1h 34’ 42” piazzandosi poco più avanti del compagno di squadra Stefano Raisi che ha chiuso in 1h 35’ 50”. Raisi a fine gara ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto del risultato di questa seconda partecipazione al Ledroman e soprattutto per aver migliorato il mio crono personale. Ero in ottime condizioni psicofisiche per la preparazione dei Triathlon Olimpici di Mantova e Sasso Marconi. Location stupenda e temperature favorevoli. Nel nuoto sono riuscito a partire forte e mantenere continuità. Sezione bike veloce oltre le aspettative. Corsa completata in progressione e con ottime sensazioni”.

Soddisfatto anche Lorenzoni che ha dichiarato: ”Il percorso in bici, circuito di 10 km da ripetere 2 volte  un percorso da circa 160 metri di dislivello complessivo. Un tracciato abbastanza veloce, in particolare nella parte che collega Pieve a Molina, poi con una salita di un 1,5 km circa con pendenza del 5%, quindi una breve e ripida discesa, da affrontare con estrema cautela. Corsa con misto asfalto e poi sterrato intorno al lago, senza troppe difficoltà, panorama fantastico”

 

 

 

 

C.S.



Articoli correlati