Home » Calcio Gaelico

Italia gaelica d’argento ai mondiali

Il rodigino Buoso è vice campione del mondo!
2 agosto 2019 Stampa articolo

gaelic footballIRLANDA – S’infrange contro lo scoglio della Guascogna il sogno iridato della nazionale italiana di football gaelico. Volata in Irlanda con l’unico obiettivo di fare esperienza e, se possibile, di evitare di essere considerata la squadra materasso di un torneo forse troppo competitivo per quello che può esprimere oggi l’ancor giovane movimento del football gaelico nostrano, dopo tre giorni difficili ed intensi, nel corso dei quali sono maturate 6 sconfitte su altrettanti match giocati nel girone di qualificazione, oggi i nostri ragazzi hanno sfiorato il colpaccio conquistando una meritatissima medaglia d’argento nel torneo Plate riservato alle squadre di Tier 3.

La giornata era iniziata nel migliore dei modi per i ragazzi del tecnico irlandese Niall Boyle. Tra la sorpresa generale gli avversari del team Asia Dragons comunicavano agli organizzatori la loro indisponibilità a scendere in campo per disputare il quarto di finale contro gli azzurri. Troppi gli infortuni subiti dagli asiatici nella prima fase del torneo iridato, nel corso del quale avevano incrociato il loro destino con quello di alcune delle migliori squadre al mondo, per poter riuscire a sostenere un altro incontro così impegnativo. La sfortuna dei Dragons vale un colpo di fortuna per gli Azzurri. Il fato ha, ancora una volta, rimescolato le carte e regalato un po’ di riposo al fisico martoriato da 6 difficili incontri degli italiani che hanno saputo sfruttare al meglio l’inaspettata pausa per preparare al meglio la semifinale “Plate” che li avrebbe visti affrontare il San Isidro. Con gli argentini i ragazzi di Boyle hanno tirato fuori tutto: la grinta, l’orgoglio e le poche energie rimaste dopo le “tre giornate infernali”, riuscendo così a schiantare le velleità del San Isidro con un risultato che non lascia dubbi sulla qualità ed il volume di gioco espressi. Chi l’avrebbe mai detto? Una medaglia alla prima partecipazione ai mondiali GAA non era stata preventivata nemmeno dai più ottimisti! Adesso bisognerà vedere, alla fine dei giochi, di quale colore sarà questa inaspettata quanto meritata medaglia.

Ad attendere il blue team in finale i baschi della Guascogna che nella loro semifinale avevano agevolmente superato la Germania con il punteggio di 4-06 (18) a 1-03 (6). Con i guasconi, team coriaceo espressione di quel movimento francese che negli ultimi anni è cresciuto in modo esponenziale, c’è stato poco da fare. Non sono bastati la grinta ed il carattere per fermare le folate dell’attacco basco che ha messo sotto pressione la difesa azzurra fin dai primi minuti di gioco. Il trofeo così viene alzato dal capitano della Guascogna che comunque ha speso parole d’elogio per quanto fatto vedere dai ragazzi di Boyle prima di lasciare spazio ai festeggiamenti.

Festeggiamenti anche in Casa Italia con dedica della medaglia conquistata allo sfortunato Paolo Ialongo, il presidente giocatore della S.S. Lazio Calcio Gaelico che nei mesi scorsi era stato il principale promotore della spedizione azzurra in terra d’Irlanda, capitano designato del blue team al mondiale che, in un maledetto mercoledì alla vigilia della partenza per Waterford, nel corso dell’ultimo allenamento di rifinitura si è fratturato la clavicola costringendolo così a rinunciare alla convocazione.

 

TORNEO “PLATE” – RENAULT GAA WORLD GAMES – Waterford 1.8.2019

 

Quarti di Finale

Guascogna (FRA)        1-10 (13)         v          Spagna                        0-02 (2)

Italia (vince a tavolino)                      v          Asia Dragons

 

Semifinali

Gremania                    1-03 (6)           v          Guascogna (FRA)        4-06 (18)

San Isidro (ARG)         0-02 (2)           v          Italia                            3-09 (18)

 

Finale

Italia                            0-05 (5)           v          Guascogna (FRA)        2-12 (18)

C.S.



Articoli correlati